Ancora emergenza maltempo su molte regioni d’Italia dove a causa di nubifragi, intensi venti e grandinate è stata emessa una allerta meteo arancione per domani 28 settembre in 4 regioni e una allerta gialla in altre 12 regioni. Sulla base delle previsioni meteo disponibili, infatti, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso una allerta meteo arancione per Campania, Calabria settentrionale tirrenica, Sardegna centro-settentrionale e ampi settori della Basilicata. È Allerta gialla invece sul Veneto meridionale, su ampi settori dell’Emilia-Romagna e della Toscana, nell’intero territorio di Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia, sui settori settentrionali della Sicilia e sui restanti settori della Sardegna, della Basilicata e della Calabria.

Maltempo: ondata di nubifragi sull'Italia

Come spiegano dalla Protezione civile, l’ondata di maltempo generata dall’area di bassa pressione presente sull’Europa centro-meridionale infatti continuerà a imperversare sul nostro Paese anche per tutta la giornata di domani lunedì 28 settembre, in particolare sule regioni del centro sud. L’avviso di allerta prevede dal pomeriggio di oggi precipitazioni intense e a prevalente carattere temporalesco, sull’ Emilia-Romagna e sul Veneto, venti forti di burrasca dai quadranti occidentali su Abruzzo e Molise e dai quadranti settentrionali su Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna, in successiva rotazione da Ovest.

Le aree interessate dall'Allerta meteo arancione

Per lunedì 28 settembre, sin dal mattino avremo piogge intense e nubifragi su Sardegna, Lazio meridionale, Campania, Basilicata e Calabria che proseguiranno poi anche per la gran parte del giorno. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. In base a queste previsioni il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di domani, Lunedì 28 settembre un avviso di moderata criticità, allerta arancione, per rischio idraulico, rischio temporali e rischio idrogeologico per il Versante Tirrenico Settentrionale della Calabria mentre è allerta arancione per il solo rischio idrogeologico per le Basi-A2, A1, C e D della Basilicata, per il Bacino del Tirso e il Logudoro in Sardegna e per i settori campani di Alto Volturno e Matese, Piana Sele e Alto Cilento, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Basso Cilento, Tanagro.