È allerta per rischio improvviso di temporali su gran parte dell’Italia per la giornata di oggi, venerdì 17 luglio. Sulla base delle previsioni meteo disponibili, infatti, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse valutando una allerta gialla per nove regioni. Secondo la protezione civile, i fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare per alcune zone anche delle criticità idrogeologiche e idrauliche. Nel dettaglio, le zone interessate da una allerta meteo temporali per oggi sono gran parte di Emilia-Romagna, Toscana e Lazio, e gli interi territori di Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata.

Tutta colpa di un’ampia area depressionaria, posizionata su gran parte del continente europeo, che tende a scendere verso l’Italia e far retrocedere l’area di alta pressione che, seppur presente sul nostro Paese, non risulta sufficientemente forte da respingere la coda di questa perturbazione di origine atlantica. Come conseguenza avremo una instabilità meteorologica diffusa ed elevata su quasi tutta la Penisola, con improvvisi temporali e nubifragi accompagnati in alcuni casi da forti venti e anche grandinate. I fenomeni temporaleschi saranno più intensi sulla fascia adriatica e su parte delle regioni del centro ma  interesseranno anche l’arco alpino e le regioni del nord.

Secondo il bollettino della Protezione Civile, per oggi, venerdì 17 luglio, emanata dunque una allerta gialla di ordinaria criticità per rischio temporali per i seguenti settori:

Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-A2, Basi-A1, Basi-C, Basi-B, Basi-E2, Basi-E1, Basi-D
Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani orientali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Marche: Marc-3, Marc-2, Marc-1, Marc-6, Marc-5, Marc-4
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro
Puglia: Salento, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Basso Fortore, Gargano e Tremiti, Puglia Centrale Adriatica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica
Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere

Allerta gialla di ordinaria criticità per rischio Idrogeologico invece per i seguenti settori:
Abruzzo
: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-A2, Basi-A1, Basi-C, Basi-B, Basi-D
Emilia Romagna: Bacini emiliani orientali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina