385 CONDIVISIONI
14 Giugno 2021
19:41

Macerata, migrante violentato e filmato in un casolare: “Tremila euro o diffondiamo il video”

Un ragazzo pakistano di 20 anni è stato sequestrato in un casolare della provincia di Macerata, violentato e filmato da due connazionali, che hanno minacciato di diffondere il video degli abusi nel paese asiatico se non avesse pagato 3 mila euro. Il giovane è riuscito a scappare e ha sporto denuncia alla polizia.
A cura di Davide Falcioni
385 CONDIVISIONI

Il sequestro, gli abusi e la fuga nel cuore della notte approfittando di un momento di distrazione dei suoi aguzzini: protagonista un ragazzo pakistano di 20 anni che alcuni giorni fa a Civitanova Marche – in provincia di Macerata – ha fermato una pattuglia della polizia che stava effettuando dei controlli e agli agenti ha raccontato quello che gli era accaduto: il richiedente asilo è stato quindi condotto in commissariato dove, dopo essersi ripreso dallo shock e con l'aiuto di un interprete, ha denunciato due suoi connazionali per sequestro di persona e violenza sessuale.

Il giovane, in particolare, ha riferito di essere stato portato in un casolare di Morrovalle, in provincia di Macerata, da due uomini che dapprima l'hanno immobilizzato e picchiato, quindi spogliato e violentato filmando la scena allo scopo di ricattarlo, chiedendogli tremila euro altrimenti avrebbero pubblicato il video in Pakistan, rovinando per sempre la sua reputazione e quella della sua famiglia: al giovane, inoltre, sono stati rubati 300 euro in contanti, il passaporto e il cellulare.

Grazie alle indicazioni dei richiedente asilo gli inquirenti sono riusciti a risalire al luogo in cui è stata commessa la violenza e ad identificare gli aggressori. I due uomini, cittadini pakistani con regolare permesso di soggiorno, sono stati rintracciati il 10 giugno. Gli agenti della Squadra Mobile hanno fatto irruzione nell’appartamento dove i due vivevano e li hanno sorpresi mentre tentavano di disfarsi del passaporto e del cellulare della vittima. I due 30enni sono stati arrestati su ordine del gip e sono ora detenuti nel carcere Montacuto di Ancona. Le accuse sono sequestro di persona aggravato, violenza sessuale di gruppo, rapina impropria e lesioni personali aggravate.

385 CONDIVISIONI
Raccoglie l’acqua da vasca di irrigazione dopo il lavoro nei campi, 29enne cade e muore annegato
Raccoglie l’acqua da vasca di irrigazione dopo il lavoro nei campi, 29enne cade e muore annegato
Migranti, ong a Parlamento: "Basta accordi con Tripoli, Italia corresponsabile degli abusi in Libia"
Migranti, ong a Parlamento: "Basta accordi con Tripoli, Italia corresponsabile degli abusi in Libia"
Rider aggredito a Cagliari durante la festa per l’Italia, individuati e denunciati due ultras 20enni
Rider aggredito a Cagliari durante la festa per l’Italia, individuati e denunciati due ultras 20enni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni