1.366 CONDIVISIONI
24 Luglio 2021
14:54

Le sorelle Michelle e Shanna, esperte di Taekwondo. “Così abbiamo salvato il pensionato dal branco”

Michelle e Shanna Kovalenko di Noventa, la notte della finale degli europei vinti dalla Nazionale Italiana, hanno salvato un 70enne dopo l’aggressione di un ragazzo che lo ha preso a pugni e calci assieme ad altri con lui a San Donà. Il sindaco Andrea Cereser sta pensando ad un riconoscimento pubblico per le due giovani.
A cura di Biagio Chiariello
1.366 CONDIVISIONI

Si chiamano Michelle e Shanna Kovalenko, 21 e 29 anni, di Noventa. Sono gli “angeli” che lo scorso 11 luglio  hanno salvato Tiziano Toppan, 70 anni, dal pestaggio davanti a casa la notte della finale agli europei dopo un alterco in auto davanti alla sua casa di San Donà (Venezia). Come riporta il Messaggero, il sindaco Andrea Cereser, assieme alla giunta e alla maggioranza, sta pensando ad un riconoscimento pubblico per le due giovani che rappresentano un esempio per la comunità, "poiché il loro gesto ha spiegato il sindaco – è stato dettato dai valori della solidarietà, del coraggio e della sensibilità".

La 21enne ricorda il momento dell'aggressione: "Non sappiamo come andrà a finire la vicenda giudiziaria, ma tutti sanno che siamo intervenute e siamo disponibili a testimoniare al processo. Oltre al 18enne che lo ha colpito per primo c'erano altri tre o quattro aggressori. C'era tanta confusione, qualcuno lo tratteneva da dietro, lo hanno spinto, gettato a terra e lo tenevano stretto, era talmente sovrastato che né io né Shanna riuscivamo a vederlo. Siamo uscite dall'auto senza scarpe e senza borsa per bloccare il pestaggio. Mia sorella è intervenuta togliendo uno degli aggressori e solo in quel momento abbiamo visto in faccia Toppan. C'era un'altra ragazza che ha contattato l'ambulanza e qualcun altro che ha allertato i carabinieri, mentre noi stavano ancora prestando soccorso".

Michelle è cintura nera terzo dan di Taekwondo, arte marziale coreana. La sorella è altrettanto energica e atletica. Papà Leonid è russo ed è una guardia giurata esperta, mamma Altea è una Orfei, parente di Moira. "Io pratico taekwondo e studio al secondo anno di scienze motorie-sportive all'Università di Ferrara continua – racconta la 21enne – Anche Shanna ha praticato taekwondo in passato e qualche insegnamento di sicuro le è rimasto, oltre ad aver fatto nuoto e danza classica. Mia sorella lavora come assistente alla poltrona di uno studio dentistico. Il senso civico e la solidarietà sono valori che abbiamo appreso nello sport e in primis nella nostra famiglia da papà Leonid, da mamma Altea e dai nonni Mauro Orfei e Renza Cavedo con cui viviamo".

1.366 CONDIVISIONI
Marianna e il sogno di diventare scrittrice: "Così i libri mi hanno salvata dalla morte"
Marianna e il sogno di diventare scrittrice: "Così i libri mi hanno salvata dalla morte"
Sfregiata con l’acido, oggi si batte contro la violenza sulle donne: la storia di Gessica Notaro
Sfregiata con l’acido, oggi si batte contro la violenza sulle donne: la storia di Gessica Notaro
24 di Cose Vere
Monitoraggio Iss, aumentano in Italia Rt, incidenza e ricoveri: 20 regioni a rischio moderato
Monitoraggio Iss, aumentano in Italia Rt, incidenza e ricoveri: 20 regioni a rischio moderato
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni