A undici anni dal devastante terremoto de L'Aquila la terra trema ancora nelle vicine Marche. Una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 è stata distintamente avvertita dalla popolazione in provincia di Pesaro e Urbino questa mattina alle 6 e 57. L'epicentro della scossa è stato individuato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nel comune di Sant'Ippolito a una profondità di 37 chilometri.

Secondo la scala Richter, un evento sismico di magnitudo 2.9 è classificato come terremoto "molto leggero"e descritto nel modo seguente: generalmente non avvertito, ma registrato dai sismografi. Stavolta la scossa è stata tuttavia avvertita dalla popolazione a Sant'Ippolito, Barchi, Serrungarina, Saltara, Fossombrone, Mondavio e altri comuni del territorio.