Quando lo scorso febbraio Freddy Sorgato, autotrasportatore con la passione del ballo, è stato arrestato per l’omicidio della segretaria padovana Isabella Noventa ha dichiarato di aver agito da solo e ha parlato di un tragico incidente che ha provocato la morte della sua ex compagna. Isabella Noventa, stando a quelle dichiarazioni, sarebbe morta insomma a causa di un gioco erotico finito male. Il suo corpo non è mai stato ritrovato per cui le dichiarazioni dell’indagato non hanno trovato riscontro, ma adesso sarebbe spuntata una intercettazione che mette in discussione quella “verità” e che potrebbe quindi cambiare i destini di Freddy Sorgato e della sorella Debora, arrestata insieme a lui e insieme a Manuela Cacco, ultima compagna dell’autotrasportatore-ballerino. Secondo quanto scrive il quotidiano Il Gazzettino, Freddy Sorgato sarebbe stato intercettato in carcere durante dei colloqui con alcuni familiari e avrebbe ammesso di essersi inventato la ricostruzione fornita al giudice per le indagini preliminari (appunto quella in cui avrebbe parlato di un gioco erotico finito male) pur di salvare la sorella Debora. “Ho dovuto fare così – è quanto Freddy Sorgato avrebbe detto a denti stretti ai familiari che sono andati a trovarlo in carcere – quando ho capito che arrestavano anche Debora, perché uno dei due doveva stare fuori”.

Le indagini sul delitto di Isabella Noventa – Intanto il sostituto procuratore di Padova Giorgio Falcone ha notificato la chiusura delle indagini per l'omicidio della segretaria di Albignasego. Alle tre persone indagate il pm contesta l'omicidio volontario in concorso e l'occultamento di cadavere. A Manuela Cacco, inoltre, contesta anche il reato di atti persecutori nei confronti di Isabella, alla quale avrebbe reso la vita un inferno con messaggi e telefonate minatorie e insulti. Manuela Cacco nei mesi scorsi ha raccontato come a uccidere Isabella con colpi di mazzetta sarebbe stata Debora Sorgato mentre la vittima si trovava a casa di Freddy, a Noventa Padovana. Lei, arrivata a casa di Freddy solo dopo il delitto, si sarebbe prestata alla messa in scena con un piumino bianco facendosi riprendere dalle telecamere di sorveglianza nel centro di Padova in modo da depistare le indagini.