1.471 CONDIVISIONI
Covid 19
29 Aprile 2022
19:03

Incidenza Covid in aumento in tutta Italia, i dati Iss: nuovi casi in calo solo in sei Regioni

I dati del monitoraggio Iss di oggi segnano una crescita decisa dell’incidenza di dati Covid in quasi tutta Italia, stabile la situazione negli ospedali.
A cura di Tommaso Coluzzi
1.471 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

L'incidenza di casi Covid è tornata a crescere. Il dato nazionale dei nuovi casi, come registrato dal monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità di oggi, è in crescita dai 675 ogni 100mila abitanti della settimana scorsa ai 699 di quella che si è appena conclusa. A preoccupare non è solamente il dato in risalita, ma anche il numero ancora altissimo di contagi quotidiani che vengono registrati con il bollettino. Il governo ha deciso di fare un passo indietro sulle mascherine al chiuso, ma solo per alcune attività e solo fino a metà giugno. Il green pass, invece, andrà in soffitta dal primo maggio praticamente ovunque.

L'incidenza di casi Covid in Italia, Regione per Regione

L'incidenza di casi Covid ogni 100mila abitanti è in aumento quasi ovunque. Le uniche Regioni dove il dato diminuisce anziché crescere rispetto alla scorsa settimana sono Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Valle d'Aosta e Provincia di Bolzano. Ecco i dati completi del monitoraggio Iss di oggi:

  • Abruzzo: 1170,0
  • Basilicata: 931,9
  • Calabria: 757,2
  • Campania: 878,6
  • Emilia Romagna: 679,8
  • Friuli Venezia Giulia: 532,6
  • Lazio: 727,3
  • Liguria: 621,3
  • Lombardia: 506,7
  • Marche: 833,2
  • Molise: 949,6
  • Piemonte: 541,6
  • Bolzano: 457,7
  • Trento: 489,4
  • Puglia: 860,7
  • Sardegna: 731,5
  • Sicilia: 636,4
  • Toscana: 661,3
  • Umbria: 876,6
  • Valle d'Aosta: 466,5
  • Veneto: 812,9

Terapie intensive e aree mediche, le Regioni più in difficoltà

Negli ospedali, intanto, la situazione continua a essere stabile. I pazienti Covid sono ancora moltissimi – in alcune Regioni nei reparti sono anche uno su tre – ma non stanno aumentando particolarmente. Per quanto riguarda le aree mediche la media nazionale è 15,6%, con dei picchi: in Umbria il 31,4% dei posti letto in reparto sono occupati da malati Covid, in Calabria il 28,5%, in Basilicata il 25,7%, in Abruzzo il 22,9% e in Sicilia il 22,8%. In terapia intensiva, invece, la pressione è più contenuta: a livello nazionale il dato è 3,8% di posti in rianimazione occupati da pazienti Covid. In Calabria c'è il dato più alto, ovvero 9,0%. Ma ci sono anche diverse Regioni che segnano 0,0%, il che significa che non ci sono pazienti positivi al virus nelle loro rianimazioni. Parliamo di Basilicata, Molise e Valle d'Aosta.

1.471 CONDIVISIONI
31376 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni