Immagine da Comitato cittadini liberi e pensanti
in foto: Immagine da Comitato cittadini liberi e pensanti

Momenti di paura e tragedia sfiorata nelle scorse ore nello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto, l'ex Ilva, a causa di un grave incidente sul lavoro  che ha scatenato un importante incendio all'interno della struttura. A rivelare quanto accaduto sono stati i sindacati confederati Fim, Fiom e Uilm, precisando che "Iniziative e manovre per gestire l'emergenza son state del tutto improvvisate e solo l'intervento tempestivo dei vigili del fuoco, che hanno gestito l'emergenza in maniera professionale, ha evitato il peggio". Fortunatamente  nessun lavoratore è stato coinvolto nell'incidente. Secondo la ricostruzione dei sindacati, durante le normali operazioni di lavoro quotidiane, nell'impianto siderurgico si sarebbe bucata una "siviera", una caldaia di colata che contiene metallo fuso, dal quale si sarebbe del materiale incandescente. L'acciaio fuso si è riversato "in fossa, procurando fiamme altissime che hanno raggiunto anche le tubazioni di gas" hanno spiegato i sindacati . L'incidente è avvenuto nel reparto Acciaieria 2 dell'ex Ilva di Taranto.

Denunciando quanto accaduto, i rappresentanti dei lavoratori spiegano che l'incidente ha portato alla luce anche la gravissima mancanza di alcuni sistemi di sicurezza all'interno dell'impianto pugliese. "Oltre al grave episodio, nell'intervento emerge una mancanza inaudita, la completa assenza della distribuzione d'acqua della linea d'emergenza che doveva essere utile al reintegro delle cisterne e di supporto a tutta l'acciaieria in caso di incendio" hanno spiegato infatti Fim, Fiom e Uilm. I rappresentanti sindacali ritengono "intollerabile l'intero accaduto a dimostrazione che l'Acciaieria 2 e tutti gli altri impianti necessitano di interventi immediati, e di una seria manutenzione ordinaria e straordinaria sino ad oggi solo annunciata senza nessun effettivo intervento". A questo proposito i sindacati chiedono "un incontro urgente per trovare una soluzione definitiva, atta ad evitare ulteriori episodi, attraverso l'impiego concreto di attività manutentiva".