La scorsa notte c'è stato un incendio nella casa dell'ex governatore della Banca centrale europea, Mario Draghi, a Città della Pieve, in Umbria. Sarebbe andata in fiamme una canna fumaria: il fuoco si è esteso anche a parte del tetto dell'edificio. I Vigili del Fuoco, che sono intervenuti verso le 23 di martedì 7 aprile, sono riusciti a domare il rogo.

Fausto Risini, sindaco di Città di Pieve, dove l'ex presidente della Bce ha una residenza, ha confermato di aver ricevuto delle segnalazioni da parte di una concittadina che ha visto l'incendio e i Vigili del Fuoco davanti a casa di Mario Draghi. "Credo che questi giorni Draghi sia qui a Città della Pieve con la sua famiglia", ha commentato il primo cittadino, confermando che al momento non risultano feriti.