Coronavirus
28 Giugno 2021
17:56

In Italia sono state somministrate oltre 50 milioni di dosi di vaccino contro la Covid

In Italia sono state somministrate 50.089.618 dosi di vaccino contro la Covid-19; 17.903.365 persone, pari al 33% della popolazione over 12, hanno completato il ciclo vaccinale. È quanto riferisce il sito del Governo dedicato alla campagna di vaccinazione. Mancano all’appello però quasi 2,7milioni di over 60.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

In Italia sono state somministrate 50.089.618 dosi di vaccino contro il Covid-19; 17.903.365 persone, pari al 33% della popolazione over 12, hanno completato il ciclo vaccinale. È quanto riferisce il sito del Governo dedicato alla campagna di immunizzazione in Italia, aggiornato alle 17 di oggi. In totale, nei 2.728 punti di somministrazione, sono state impiegate 37.404.243 dosi di vaccino Pfizer-BionTech, 10.405.985 di AstraZeneca, 5.445.034 di Moderna e 2.046.506  del farmaco monodose Johnson & Johnson. L'80 per cento della popolazione over 80 ha ricevuto entrambe le dosi, mentre nelle altre fasce d'età prioritarie si è ancora molto lontani dall'immunizzazione completa dei cittadini: basti pensare che nella fascia d'età 70-79 solo il 53% degli aventi diritto hanno ricevuto la ricevuto la seconda dose di vaccino, dato che scende al 46% nella fascia 60-69, al 35% in quella 50-59 e solo al 20% nella fascia 40-49.

Quasi 2,7 milioni di over 60 non si sono ancora vaccinati

Secondo i dati forniti dal Governo in Italia attualmente quasi 2,7 milioni di persone con più di 60 anni non hanno ancora ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid, dato che preoccupa molto gli esperti vista la rapida diffusione anche nel nostro paese della variante Delta, in grado in molti casi di eludere la protezione di una vaccinazione solo parziale e non invece completa. In questo senso si registrano importanti differenze tra regione e regione: tra gli ultraottantenni quelle in cui mancano più persone da vaccinare sono Sicilia, Calabria e Abruzzo. Tra i 70enni, invece, i dati peggiori si segnalano in Sicilia, Calabria e nella provincia autonoma di Bolzano. Tra i 60enni preoccupano Sicilia, Friuli-Venezia Giulia e Calabria. Le Regioni che, al contrario, hanno vaccinato più anziani sono Puglia, Lazio, Veneto, Emilia-Romagna e Toscana. Lo scopo del governo, parallelamente all'immunizzazione dei giovani, è quello di riuscire a convincere gli anziani ancora mancanti all'appello a sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid; se ciò non avverrà non è purtroppo da escludere un importante aumento dei contagi da variante Delta, come sta avvenendo proprio in questi giorni nel Regno Unito.

27078 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni