È ricoverato in condizioni gravissime il bambino di due anni che ieri pomeriggio è precipitato dal secondo piano di una palazzina a Imperia. Il piccolo è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Gaslini di Genova a causa delle ferite riportate nella caduta. Sul posto sono giunte le forze dell'ordine insieme ai soccorritori del 118 per tentare di ricostruire l'accaduto.

Il bambino non ha mai perso conoscenza

La chiamata al 118 è giunta nel pomeriggio di domenica quando è stato chiesto l'intervento dei soccorritori nei pressi di una palazzina a Imperia: quando i mezzi di soccorso sono giunti sul posto hanno trovato un bambino di due anni in condizioni disperate. Per questo è stato richiesto anche l'intervento di un'eliambulanza che ha trasportato il piccolo nel vicino ospedale "Gaslini" di Genova. Le sue condizioni sarebbero piuttosto critiche: non ha mai perso conoscenza, ma la prognosi è comunque riservata. Il bambini sembra sia caduto da una finestra posta al secondo piano della palazzina in cui vive la famiglia. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, sembra che nel luglio del 2017 la stessa famiglia abbia perso un altro figlio, che all'epoca aveva due anni e mezzo, in un incidente analogo.

Il fratellino precipitato nel vuoto mentre giocava con i fratellini

L'incidente che ha portato alla morte del fratellino è avvenuto a Oneglia dove la famiglia viveva all'epoca. Il piccolo che aveva due anni e mezzo cadde nel nel vuoto mentre giocava sul terrazzo con i cinque fratellini: nonostante l'intervento chirurgico alla testa, non fu possibile salvarlo. Al momento della caduta la mamma era in casa mentre il padre, titolare di una piccola impresa edile, era al lavoro. Come riportato da Repubblica, sembra che dopo l'incidente la famiglia abbia deciso di cambiare casa, trasferendosi nella casa dove è avvenuto l'incidente quest'oggi. I carabinieri stanno interrogando la famiglia e i testimoni per ricostruire la dinamica dell'incidente.