Immagine dal profilo Facebook ufficiale del Museo Navale di Imperia.
in foto: Immagine dal profilo Facebook ufficiale del Museo Navale di Imperia.

E' salito sul tetto di un capannone del Museo Navale ed è precipitato nel vuoto. E' morto sul colpo un ragazzo di origine inglese di 23 anni, stando alle prime informazioni un marinaio, a Imperia. Il corpo del giovane è stato scoperto questa mattina, giovedì 22 agosto, ma già due giorni fa ne era stata denunciata la scomparsa. Secondo alcune fonti, la vittima, che faceva parte dell’equipaggio di uno yacht ormeggiato nel porto della città ligure, sarebbe caduto nel vuoto, facendo un volo di 10 metri, a causa del cedimento di una copertura in plastica ondulata, ma resta ancora da capire perché e come sia salito così in alto e soprattutto se era da solo o in compagnia.

Le ricerche del 23enne erano cominciate martedì scorso, dopo l'allarme lanciato dalla sorella che non riusciva a mettersi in contatto con lui. Le operazioni sono continuate per 48 ore fino alla tragica scoperta di questa mattina effettuata dai vigili del fuoco. I soccorritori saliti sul tetto dell’edificio hanno scoperto una falla. Guardando nel cortile sottostante, hanno visto il corpo del giovane. Sul decesso indaga la procura di Imperia, che disporrà l’autopsia sul cadavere del marinaio sia per stabilire le cause e la dinamica di quanto successo e l'eventuale assunzione di droga o alcol. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori c'è anche quella di un incidente durante una sessione di parkour.