42 CONDIVISIONI

Il “ghiacciaio del giorno del giudizio” sta cedendo rapidamente: disastro per l’innalzamento dei mari

Il ghiacciaio Thwaites in Antartide, il cosiddetto “ghiacciaio del giorno del giudizio” a causa del suo alto rischio di collasso, sta cedendo a un ritmo ancora più veloce di quanto si pensasse.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
42 CONDIVISIONI
Immagine

Il ghiacciaio Thwaites in Antartide, il cosiddetto "ghiacciaio del giorno del giudizio" a causa del suo alto rischio di collasso e minaccia a livello globale, sta cedendo a un ritmo ancora più veloce di quanto si pensasse, con rischio catastrofe per l'innalzamento dei mari. A renderlo noto un gruppo di scienziati in uno studio, pubblicato lunedì sulla rivista Nature Geoscience, che ha mappato l'andamento storico dello scioglimento del ghiacciaio, cercando di imparare dal suo passato e cercando di prevedere il comportamento in futuro.

I risultati, raccolti in una missione di 20 ore in condizioni estreme che ha mappato una vastissima area sottomarina, son preoccupanti. Nella ricerca gli esperti hanno scoperto che ad un certo punto negli ultimi due secoli, la base del ghiacciaio si è staccata dal fondo del mare e si è ritirata a una velocità di 2,1 chilometri all'anno. Il  doppio del tasso che gli scienziati hanno osservato negli ultimi dieci anni circa. Quella rapida disintegrazione potrebbe essersi verificata "recentemente alla metà del ventesimo secolo", ha detto in un comunicato stampa Alastair Graham, autore principale dello studio e geofisico marino presso l'Università della Florida meridionale.

Questo suggerisce che il Thwaites abbia la capacità di subire un rapido scioglimento nel prossimo futuro, una volta che si allontana dal fondale marino che lo sta aiutando a tenerlo sotto controllo. "Thwaites sta davvero tenendosi per le unghie e dovremmo aspettarci di vedere grandi cambiamenti su piccole scale temporali in futuro, anche da un anno all'altro, una volta che il ghiacciaio si ritirerà dalla cresta che lo tiene ancorato", ha aggiunto uno dei coautori dello studio Robert Larter,

Da tempo i ricercatori hanno iniziato a documentare la rapida ritirata dei Thwaite per il cambiamento climatico in una serie allarmante di studi. Già nel 2001, i dati satellitari hanno mostrato un rapido cedimento in atto. Lo scorso anno uno studio ha calcolato che il ghiacciaio potrà collassare nei prossimi 5-10 anni innalzando il livello del mare di diversi metri.

42 CONDIVISIONI
È morta Maria Fida Moro, la primogenita di Aldo Moro aveva 77 anni
È morta Maria Fida Moro, la primogenita di Aldo Moro aveva 77 anni
Caso Nada Cella, il giudice rinvia l’udienza al primo marzo per decidere se ci sarà un processo
Caso Nada Cella, il giudice rinvia l’udienza al primo marzo per decidere se ci sarà un processo
Omicidio Nada Cella, sulla ricostruzione del delitto duro scontro in aula tra accusa e difesa di Cecere
Omicidio Nada Cella, sulla ricostruzione del delitto duro scontro in aula tra accusa e difesa di Cecere
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views