141 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il fidanzato la picchia e la sequestra, lei fugge dopo averlo fatto addormentare: arrestato 26enne

Un ragazzo di 26 anni è stato arrestato per sequestro di persona, lesioni personali e minaccia nei confronti della fidanzata. La ragazza è riuscita a fuggire e a rifugiarsi a casa dei familiari dopo aver atteso che il 26enne fosse addormentato.
A cura di Gabriella Mazzeo
141 CONDIVISIONI
Immagine

La Polizia ha arrestato un 26enne con l'accusa di minaccia, sequestro di persona e lesioni personali nei confronti della fidanzata. Stando a quanto reso noto, i poliziotti sono stati chiamati da alcuni vicini di casa che hanno voluto rimanere anonimi. Il vicinato aveva segnalato l'aggressione nei confronti di una ragazza da parte del 26enne residente a Taranto. Secondo le prime informazioni, l'uomo sarebbe tornato a casa in stato alterato e avrebbe aggredito la compagna, provocandole ecchimosi sul mento e sul collo.

Quando la giovane aveva provato a lasciare l'abitazione, il 26enne le avrebbe impedito di varcare la soglia e di usare il cellulare per chiedere aiuto. La ragazza, dopo aver atteso che il fidanzato si addormentasse, è fortunatamente riuscita a scappare e a chiedere aiuto ai familiari. Sul posto, le forze dell'ordine hanno preso contatti con la sorella della vittima che aveva raccontato di essersi allarmato dopo averla vista tornare a casa con lividi ed ecchimosi.

Le autorità hanno a quel punto raccolto la deposizione della sorella della ragazza, dei vicini di casa che hanno però voluto mantenere l'anonimato dopo aver segnalato le urla sentite dall'appartamento vicino, e la versione della giovane vittima per poi recarsi presso l'abitazione dove il 26enne era ancora addormentato. Quando hanno bussato alla porta, lo hanno sottoposto ad arresto

La ragazza, dopo essere stata assistita dalla sorella, dai familiari e dai vicini di casa che sono stati tra i primi a lanciare l'allarme, è stata medicata in ospedale per le ecchimosi riportate sul volto e sul collo, poi ha potuto fare ritorno a casa dalla famiglia. Il 26enne è ora accusato di minaccia, sequestro di persona e lesioni personali nei confronti della ragazza che per fortuna è riuscita, anche grazie alle cure dei sanitari, a salvarsi.

141 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views