Incentivi economici per chi usa la bicicletta invece dell'auto per andare al lavoro. L'iniziativa è denominata "Al lavoro in bicicletta" e fa parte del progetto "Cambiamo marcia – Cesena e Cesenatico per la mobilità sostenibile", finanziato dal Ministero dell’Ambiente nell'ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”. Nei due comuni romagnoli sarà distribuito un premio di 25 centesimi per ogni chilometro del percorso da casa al lavoro, con un tetto massimo di 2,50 euro al giorno e di 50 euro al mese. Dal 2 luglio fino al 30 novembre si potrà partecipare al progetto compilando un modulo e consegnandolo presso i due comuni;  la rendicontazione dei chilometri effettivamente percorsi dipenderà invece da una apposita app da scaricare sul proprio smartphone. Unici requisiti l'essere residente a Cesena o Cesenatico ed essere un lavoratore (dipendente o autonomo) maggiorenne che utilizza abitualmente auto o moto nel percorso casa-lavoro, oltre al possesso di una bicicletta.

Il progetto "Cambiamo marcia", del costo complessivo di 3 milioni di euro, si concluderà nel 2021 e vuole promuovere infrastrutture e servizi  che favoriscano la mobilità sostenibile lungo i percorsi casa-scuola e casa-lavoro nei Comuni di Cesena e Cesenatico. Sono previste azioni di sensibilizzazione nelle scuole, nelle aziende del territorio, interventi strutturali per la messa in sicurezza dei percorsi ciclo-pedonali e l’attivazione di buoni mobilità, in modo da coinvolgere le due comunità nel cambio delle proprie abitudini di spostamento. "L’obiettivo dichiarato è di promuovere modalità di trasporto che inducano alla progressiva riduzione dell’utilizzo del mezzo privato motorizzato a favore della bicicletta, per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e al miglioramento della salute, della sicurezza e del benessere della popolazione". Importanti per radicare abitudini diverse anche le iniziative di Pedibus o Bicibus per andare da casa a scuola.