Elena Miruna Nemteanu, 17 anni, svanita nel nulla a Grosseto lo scorso 7 agosto, è stata ritrovata. Finalmente mamma Micaela, il papà e il fratellino della ragazza hanno ricevuto la notizia che aspettavano. Elena, rintracciata nella serata di lunedì, si trovava insieme ad altre persone, la cui posizione ora è al vaglio della polizia. La ragazza, che apparentemente sta bene, è stata portata all'ospedale Misericordia per una visita. Il ritrovamento è stato effettuato al culmine di una lunga e delicata indagine.

L'assenza della ragazza ha tenuto con il fiato sospeso Grosseto per quasi due mesi. Elena si è allontanata intorno alle 20 e 30 del 7 agosto, vestita da sera e con una piccola pochette tra le mani. Senza avvertire i genitori era scesa in strada per dileguarsi in pochi istanti, prima che suo padre potesse raggiungerla per chiedere spiegazioni. Da allora e per due mesi di lei si è persa ogni traccia, tanto che alcuni giorni fa i genitori hanno presentato un nuovo esposto in questura per l'ipotesi di sequestro di persona.

"Temo che le sia accaduto qualcosa, non sarebbe mai stata via tutto questo tempo senza farsi sentire con noi" aveva detto Micaela, sua madre a Chi l'ha visto. Appelli e ricostruzioni sono andati in onda per settimane, nel programma di Rai3, sul caso della ragazza di Grosseto. Per settimane si è creduto che Elena potesse essere stata raggirata da un adulto e indotta ad allontanarsi da casa. Sarà ora la procura a valutare eventuali accuse nei confronti delle persone che ospitavano la diciassettenne.