6 Luglio 2022
18:13

Gorillas, l’app di spesa a domicilio chiude i battenti e licenzia 540 persone in Italia

Gorillas liquida la società italiana e licenzia 540 dipendenti. La startup tedesca di spesa a domicilio ha infatti abbandonato l’Italia e sta pianificando l’uscita dai mercati di molti paesi europei.
A cura di Chiara Ammendola

A solo un anno di distanza dalla sua entrata nel mercato italiano, Gorillas, la startup tedesca di spesa a domicilio lascia l'Italia e annuncia il licenziamento di 540 dipendenti.

La denuncia arriva da Fit-Cisl che aveva seguito l'assunzione dei rider che lo scorso aprile erano stati inquadrati con il contratto nazionale del lavoro del settore logistica. In queste settimane si erano susseguite voci di una possibile riduzione del personale che però sono state cancellate dall'annuncio della messa in liquidazione della società italiana e quindi del licenziamento di centinaia tra lavoratori e lavoratrici a Roma, Firenze, Milano Bergamo e Torino.

“Questo episodio ripropone il dibattito su come tali piattaforme di food delivery si insedino nel nostro Paese in assenza di chiare e definite regole che tutelino le lavoratrici e i lavoratori – le parole del sindacato – siamo certi che il Ministero del Lavoro si interesserà alla vicenda pertanto, nei prossimi giorni, chiederemo un incontro ufficiale al Ministro Orlando per affrontare l’incresciosa questione”.

Solo lo scorso ottobre Gorillas aveva chiuso un round di investimento record da un miliardo di euro che si era reso necessario in seguito al cambiamento del mercato scaturito dal ritorno alla normalità dopo i lunghi lockdown. Secondo la società, con le riaperture i consumatori italiani infatti hanno drasticamente ridotto le proprie abitudini di spesa a domicilio, tornando alla classica spesa in negozio.

Il calo di richieste è poi proseguito spingendo la società a rivalutare i propri investimenti cercando soluzioni alternative che però, secondo quanto comunicato, non sarebbero state trovate. Così, a maggio, la società tedesca aveva avuto la necessità di ridurre il proprio personale mandando a casa circa 300 dipendenti, scelta che si è poi trasformata nell'abbandono del mercato italiano e nel conseguente licenziamento di 540 dipendenti.

“Anziché adempiere correttamente all’obbligo contrattuale Gorillas, con una mossa a sorpresa, ha deciso di licenziare le lavoratrici e i lavoratori con contratto a tempo indeterminato – si legge nella nota del sindacato – e di non rinnovare quelli a tempo determinato che, a partire dal 31 maggio 2021, hanno consentito all’azienda di muovere i primi passi. Auspichiamo che Gorillas ci dia una risposta positiva e immediata, aprendo ufficialmente un tavolo di contrattazione per individuare soluzioni alternative e/o garantire percorsi di outplacement a favore delle lavoratrici e dei lavoratori interessati”.

Cosa succede all'Italia se Putin chiude le forniture di gas e perché è bene prepararsi al peggio
Cosa succede all'Italia se Putin chiude le forniture di gas e perché è bene prepararsi al peggio
Meteo, oggi il picco del caldo: dove sono attesi 40 gradi e quando e dove arriveranno i temporali
Meteo, oggi il picco del caldo: dove sono attesi 40 gradi e quando e dove arriveranno i temporali
Incendio tocca le case, cittadini evacuati e paura a Bonorva: 8 roghi in 10 giorni, piromani in azione
Incendio tocca le case, cittadini evacuati e paura a Bonorva: 8 roghi in 10 giorni, piromani in azione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni