Paolo Balocco
in foto: Paolo Balocco

Lieto fine per la famiglia di Paolo Balocco, l'uomo scomparso a Genova due giorni fa. Paolo, come riportano i media locali, è stato rintracciato dalla polizia ferroviaria e stanotte ha riabbracciato i suoi cari. Non si conoscono le condizioni di salute del cinquantenne né i motivi che lo hanno portato lontano da casa.

"Aiutateci a ritrovarlo". Questo l'appello che i familiari di Paolo Balocco, cinquantacinque anni, scomparso da Genova, in zona ospedale Gaslini, dove lavora per una ditta di manutenzione, avevano lanciato per lui. L'uomo è stato visto l'ultima volta lo scorso 25 agosto mentre andava al lavoro. Nulla lasciava presagire che volesse allontanarsi, per questo è partita immediata la denuncia di scomparsa. Paolo Balocco, cinquantacinque anni di Camogli (Genova), è alto 1 metro e 67 centimetri, ha i capelli brizzolati e gli occhi scuri. Non ha segni particolari.

Il volantino diffuso dai parenti
in foto: Il volantino diffuso dai parenti

Il giorno della scomparsa, stando al racconto delle persone che gli sono vicine, era uscito per andare a lavorare e ha lasciato la sua auto parcheggiata nei pressi del Gaslini. Da allora si erano perse le sue tracce. Paolo non aveva con sé il cellulare, ma solo una sacca con degli effetti personali.  L'appello per le ricerche è stato condiviso su molti gruppi e bacheche con l'invito a fornire qualunque informazione possa aiutare a rintracciare in cinquantacinquenne.