Nel pieno dell'emergenza coronavirus una buona notizia arriva dalla Puglia: al Policlinico Riuniti di Foggia infatti sono nati tre gemellini, si chiamano Angelo, Andrea e Alicia e sono venuti al mondo grazie a un parto cesareo praticato alla madre alla 32esima settimana. La gestazione era stata seguita dal centro ‘gravidanza a rischio' diretto dal dottor Lorenzo Lo Muzio e coadiuvato dalla dottoressa Alessandra d’Apolito, della struttura di Ostetricia e Ginecologia ospedaliera.

La mamma aveva in grembo tre gemellini: i due maschi in due sacchi amniotici separati ma con un’unica placenta mentre la femmina con un’unica placenta. La gravidanza è stata regolare e i tre feti si sono potuti sviluppare senza problemi, ma in seguito all’ecografia morfologica che aveva attestato il benessere dei piccoli la paziente aveva iniziato ad accusare fatica e dolore. Nonostante ciò è riuscita a portarla a termine con grande coraggio fino all'inizio del nono mese.

Dopo il parto i tre gemellini sono stati ricoverati presso la struttura di Terapia Intensiva Neonatale diretta dal dottor Gianfranco Maffei, sotto la cura dei pediatri neonatologi in attesa che crescano per poter essere affidati alle braccia amorevoli di mamma e papà. “Ancora una volta la vita ci sorprende e ci dà coraggio – ha dichiarato il direttore generale del Policlinico Riuniti Dott. Vitangelo Dattoli -.  In questo momento di grave emergenza sanitaria che sembra averci tolto la gioia di vivere, la nascita di questi bambini rappresenta un segno di speranza e un inno alla gioia oltre le paure e alle tante difficoltà”.