679 CONDIVISIONI
1 Aprile 2020
16:16

Foggia: Bomba davanti a casa di riposo per anziani, titolari già vittime di intimidazioni

Una saracinesca sventrata, ma, per fortuna, nessuna vittima nella deflagrazione di una bomba rudimentale davanti al centro anziani, ‘Il sorriso di Stefano’ a Foggia. Si tratta dell’ennesimo episodio intimidatorio ai danni della famiglia titolare dell’attività. Il responsabile del personale Cristian Vigilante e suo fratello Luca sono sotto scorta proprio da quanto questi episodi sono iniziati.
A cura di Redazione
679 CONDIVISIONI

Una saracinesca sventrata, ma, per fortuna, nessuna vittima nella deflagrazione di una bomba rudimentale davanti al centro anziani, ‘Il sorriso di Stefano' a Foggia. Il boato è stato udito in diverse zone della città, intorno alle 14 e 40,  facendo accorrere le forze dell'ordine davanti all'edifici oche ospita la residenza per anziani in via Vincenzo Acquaviva. Solo tanto spavento, ma nessun ferito.

La famiglia Telesforo aveva già subito e denunciato altri episodi intimidatori a opera della malavita locale. Il responsabile del personale Cristian Vigilante e suo fratello Luca sono sotto scorta proprio in seguito agli atti intimidatori, tra questi l’esplosione dell’auto di Cristian Vigilante, sotto casa sua i primi giorni dell’anno.

679 CONDIVISIONI
Alluvione in Belgio: i Vigili del Fuoco italiani hanno salvato 40 persone
Alluvione in Belgio: i Vigili del Fuoco italiani hanno salvato 40 persone
Femminicidio in casa di riposo a Bolzano, visitatore entra con un coltello e uccide ospite
Femminicidio in casa di riposo a Bolzano, visitatore entra con un coltello e uccide ospite
Rsa Vercelli, strage Covid di 45 anziani, le intercettazioni: "Andiamo giù duri, presto le bare"
Rsa Vercelli, strage Covid di 45 anziani, le intercettazioni: "Andiamo giù duri, presto le bare"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni