Una saracinesca sventrata, ma, per fortuna, nessuna vittima nella deflagrazione di una bomba rudimentale davanti al centro anziani, ‘Il sorriso di Stefano' a Foggia. Il boato è stato udito in diverse zone della città, intorno alle 14 e 40,  facendo accorrere le forze dell'ordine davanti all'edifici oche ospita la residenza per anziani in via Vincenzo Acquaviva. Solo tanto spavento, ma nessun ferito.

La famiglia Telesforo aveva già subito e denunciato altri episodi intimidatori a opera della malavita locale. Il responsabile del personale Cristian Vigilante e suo fratello Luca sono sotto scorta proprio in seguito agli atti intimidatori, tra questi l’esplosione dell’auto di Cristian Vigilante, sotto casa sua i primi giorni dell’anno.