75 CONDIVISIONI

Firenze, il racconto choc di una studentessa americana: “Violentata e rapinata da due uomini”

I fatti nella notte di mercoledì in Via Pellicceria. La giovane ha prima raccontato ai poliziotti di essere stata derubata, poi gli stessi agenti l’hanno trovata al pronto soccorso e lei ha raccontato la violenza subita nell’androne di un palazzo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Biagio Chiariello
75 CONDIVISIONI
Immagine

Rapinata del telefonino e violentata da due persone nell'androne di un palazzo a Firenze. È quanto ha denunciato una studentessa americana di 21 anni. I fatti sarebbero avvenuti mercoledì notte in via Pellicceria, nel pieno centro storico nel capoluogo toscano. È lì che inizialmente la giovane viene avvistata da una pattuglia della polizia impegnata nei controlli notturni.

Come riporta il Corriere della Sera, gli agenti si sono fermati dopo che un'amica della 21enne ha chiesto il loro aiuto. Sono circa le 2.30.

La studentessa spiega che poco prima era entrata nell’ingresso di un palazzo dove vivono alcune amiche con cui doveva incontrarsi. In quel momento qualcuno si sarebbero infilato nell’androne dietro di lei: un uomo, forse italiano, che le ha portato via il cellulare e poi è scappato. La 21enne però nega ogni tipo di aggressione e così la polizia se ne va.

Tempo quindici minuti però dall’ospedale di Santa Maria Nuova arriva una altra richiesta di intervento per la polizia: è stato infatti appena attivato un ‘codice rosa' per violenza sessuale. Sul posto arrivano gli stessi agenti intervenuti poco prima e si trovano davanti la studentessa americana che hanno incontrato un quarto d'ora prima. E il suo racconto cambia: non solo il furto del telefono, ma anche uno stupro.

E ad aggredirla nell'androne del palazzo di Via Pellicceria non è solo un uomo, ma due: uno dei due — mentre probabilmente l’altro la costringe a stare ferma — le sfila gli slip e la violenta. Le sue urla portano i due uomini a  scappare. La polizia annota la seconda versione di fronte al responsabile dell’università americana dove la ragazza sta frequentando un corso.

Stando alle prime ricostruzioni, entrambe le giovani hanno consumato alcol: un particolare importante che, se riscontrato durante gli accertamenti, farà scattare per i presunti violentatori l’aggravante della minorata difesa.

C'è da dire che appena 24 ore sempre a Firenze, un’altra studentessa, messicana di 22 anni, ha raccontato di essere stata seguita mentre rientrava a casa, rapinata del suo iPhone e pure vittima di un tentativo di violenza sessuale nella zona di borgo Santi Aspostoli. Saranno le indagini a dire se c'è qualche connessione tra i due episodi.

75 CONDIVISIONI
Rapinata e violentata da due uomini a volto coperto: l'incubo di una 23enne a Trieste, aggressori in fuga
Rapinata e violentata da due uomini a volto coperto: l'incubo di una 23enne a Trieste, aggressori in fuga
Sono stato in mezzo ai “pericolosi” manifestanti per la pace in Palestina
Sono stato in mezzo ai “pericolosi” manifestanti per la pace in Palestina
Molestie all'Università di Torino, studentessa racconta: "Psicofarmaci per superare quel periodo"
Molestie all'Università di Torino, studentessa racconta: "Psicofarmaci per superare quel periodo"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views