1 Marzo 2021
16:39

Femminicidio Cortesano, raccolta fondi per i figli di Deborah Saltori: 95mila euro in pochi giorni

“Crediamo che lo sgomento, la rabbia e la commozione che seguono i femminicidi debbano trasformarsi in iniziative concrete a favore delle vittime spesso dimenticate come lo sono i figli” scrivono ancora le Associazioni di Vigo Meano e Cortesano che hanno promosso l’iniziativa in sostegno dei figli dei Deborah Saltori, la donna che è stata uccisa dall’ex marito.
A cura di Antonio Palma

Oltre sessantamila euro in appena 24 ore e traguardo dei 99mila euro quasi raggiunto a meno di una settimana dall'avvio della raccolta fondi. Così l'intera comunità di Cortesano, in Trentino, ha voluto far sentire concretamente la sua vicinanza ai quattro figli di Deborah Saltori, la donna che è stata uccisa a colpi di accetta a soli 42 anni dall’ex marito Lorenzo Cattoni, ora in arresto con l'accusa di omicidio premeditato e crudeltà. Una raccolta fondi che servirà al sostentamento e alla crescita dei quattro figli della coppia rimasti praticamente orfani dopo aver perso la madre brutalmente assassinata dal padre che ora rischia l'ergastolo. L'iniziativa è opera dell'intera comunità locale e per questo ha trovato l'adesione di tutte le associazioni del territorio che l'hanno rilanciata riuscendo in appena 5 giorni a raccogliere l'obiettivo previsto dei 99mila euro.

Garanti del corretto impiego della cifra raccolta, destinata solo ed esclusivamente ai figli di Deborah Saltori, sarà gruppo Alpini di Vigo Cortesano, lo stesso che ha garantito la sicurezza e il rispetto delle distanze durante la fiaccolata in memoria della donna uccisa che si è svolta la scorsa settimana nella piazza di Vigo Meano, frazione dove abitava Deborah e a cui hanno detrito con commossa partecipazione centinaia di persone. "Questo atto di violenza crudele ha privato della loro mamma quattro tra bambini e ragazzi, tutti in un'età in cui la figura genitoriale è fondamentale sia dal punto di vista emotivo ed educativo, sia dal punto di vista materiale. Per aiutare i quattro orfani ad affrontare questo momento drammatico la comunità di Meano ha deciso di promuovere una raccolta fondi che mira ad alleviare le difficoltà di una famiglia già pesantemente provata" si legge nel pagina di raccolta fondi aperta sulla piattaforma Gofund.me.

"Crediamo che lo sgomento, la rabbia e la commozione che seguono i femminicidi debbano trasformarsi in iniziative concrete a favore delle vittime, anche di quelle "secondarie" e spesso dimenticate come lo sono i figli, privati in un sol colpo di entrambe le figure genitoriali" scrivono ancora le Associazioni di Vigo Meano e Cortesano che hanno promosso l'iniziativa, concludendo: "Vi garantiamo quindi che entro questa pluralità vigileremo affinché i beneficiari siano i bambini e ragazzi di Deborah, con un occhio attento al loro futuro. La campagna è raggiungibile al link https://it.gofundme.com/f/per-i-4-figli-di-deborah-vittima-di-femminicidio

7 femminicidi in 7 giorni, ma se l'assassino è il compagno italiano Salvini e Meloni stanno zitti
7 femminicidi in 7 giorni, ma se l'assassino è il compagno italiano Salvini e Meloni stanno zitti
Fidanzati tornano dalle vacanze e muoiono improvvisamente a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra
Fidanzati tornano dalle vacanze e muoiono improvvisamente a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra
Prato, lasciò 230mila euro alla parrocchia: fondi prosciugati dal prete pusher don Spagnesi
Prato, lasciò 230mila euro alla parrocchia: fondi prosciugati dal prete pusher don Spagnesi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni