220 CONDIVISIONI
18 Settembre 2020
13:17

Emilio Fede in prova ai servizi sociali: stop ai domiciliari, potrà uscire durante il giorno

Emilio Fede ha ottenuto l’affidamento in prova ai servizi sociali e potrà uscire di casa durante tutto il giorno con l’obbligo di rientrare nell’abitazione entro sera. Fede era agli arresti domiciliari dopo la condanna in via definitiva a 4 anni e 7 mesi di carcere nell’ambito del processo “Ruby bis” per le cosiddette cene delle Olgettine ad Arcore.
A cura di Antonio Palma
220 CONDIVISIONI

Stop agli arresti domiciliari per Emilio Fede. Dopo mesi di confino nella propria abitazione di Segrate, nel Milanese, l’ex direttore del tg4 infatti ha ottenuto l’affidamento in prova ai servizi sociali. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano nelle corse ore ha accolto la richiesta avanzata dai suoi legali e concesso a Emilio Fede la possibilità di uscire di casa durante tutto il giorno con l’obbligo di rientrare nell’abitazione entro sera. Nel dettaglio, Fede potrà uscire di casa dalle 6.30 del mattino ma deve farvi ritorno entro le ore 22. Durante la giornata dovrà però anche svolgere attività sociali di volontariato che saranno poi verbalizzate e consegnate al giudice per stabilire se la restante pena sia estinta.

Emilio Fede era stato condannato in via definitiva nell’aprile dello scorso anno a 4 anni e 7 mesi di carcere nell’ambito del processo “Ruby bis” per le cosiddette cene delle Olgettine ad Arcore nella residenza di Silvio Berlusconi. Fede è stato ritenuto colpevole di favoreggiamento della prostituzione delle ragazze che partecipavano alle feste e ai dopocena del bunga bunga. Subito messo ai domiciliari sia per l’età che per i problemi di salute, Fede è stato poi protagonista di una insolita “evasione” involontaria nel giugno scorso quando si è recato a Napoli per festeggiare il suo compleanno con la moglie. In quella occasione era stato fermato dai carabinieri e costretto a rientrare subito in Lombardia. Come accertato dalle indagini, in Pratica, pur avendo chiesto l’autorizzazione al giudice e informato i carabinieri, Emilio Fede non avrebbe atteso il via libera prima di partire per Napoli. Da qui l'arresto descritto da Fede come "terrorizzante".

Ora il tanto atteso affidamento in prova ai servizi sociali Emilio Fede. Un provvedimento disposto del Tribunale di Sorveglianza in considerazione dello stato di salute di Fede e anche della sua età avanzata. Anche con l’affidamento ai servizi sociali però non potrà lasciare liberamente la Lombardia. Fede potrà anche uscire dai confini della regione solo se autorizzato dall’Ufficio esecuzione penale esterna.

220 CONDIVISIONI
Iscriversi ad Amazon Prime durante il Black Friday conviene di più: ecco perché
Iscriversi ad Amazon Prime durante il Black Friday conviene di più: ecco perché
I giornali la danno per morta dopo essere stata investita da un treno: riappare dopo tempo su TikTok
I giornali la danno per morta dopo essere stata investita da un treno: riappare dopo tempo su TikTok
21.404 di Viral News
La "nonna batterista" che combatte da sempre i pregiudizi della gente: "Sono nata per fare questo"
La "nonna batterista" che combatte da sempre i pregiudizi della gente: "Sono nata per fare questo"
62 di Cose Vere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni