Un morto e un ferito grave. È il tragico bilancio di un incidente avvenuto la notte scorsa sopra Cervinia e che ha coinvolto un elicottero privato che trasportava a bordo due persone, Alfredo Buda di 59 anni e Giorgio Oliva. Nella serata di ieri, domenica 25 ottobre, il velivolo che ha emesso l'allarme Elt, è stato avvistato dalle squadre via terra intorno alla mezzanotte. Il grave incidente si è verificato sul monte Breithorn, in provincia di Aosta, nella zona di Cime Bianche, a circa 3.000 metri di quota, in una zona impervia, fuori dalle piste da sci.

Intervenuti sul luogo dell'incidente il Soccorso alpino valdostano e la Guardia di Finanza – Le operazioni di ricerca e recupero del mezzo sono state condotte dal Soccorso alpino valdostano e dalla Guardia di Finanza. Sul posto è intervenuta una squadra composta da tecnici del Soccorso Alpino Valdostano e Sagf via terra e l'elicottero di Air Zermatt ha eseguito un sorvolo.

Il paziente ferito è stato preso in carico dal servizio sanitario svizzero: è in condizioni gravi – I soccorritori (Soccorso Alpino Valdostano e Sagf) hanno raggiunto l'elicottero e hanno recuperato i due occupanti, entrambi di nazionalità italiana. Per uno dei due, il 59enne Alfredo Buda, non c'è stato nulla da fare, mentre l'altro è rimasto ferito. A causa della pessima visibilità dovuta a nubi in quota e alla nebbia, si è proceduto portando il ferito in una zona più in alto, raggiungibile dall’elicottero. Il ferito è stato quindi preso in carico dal servizio sanitario svizzero e portato all'ospedale di Berna in condizioni gravi per una forte ipotermia. La dinamica dell'incidente mortale è ancora in fase di valutazione. Secondo quanto hanno ricostruito finora i militari del Soccorso alpino della guardia di finanza di Breuil-Cervinia, coordinati dalla procura di Aosta, i due uomini si sono recati ieri nel comprensorio sciistico valdostano in elicottero, un Robinson 4 posti, provenendo da fuori regione e sono atterrati nella zona di Cime Bianche Laghi, dove hanno sciato. L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio, quando sono risaliti in elicottero per tornare a casa. Anche l'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha aperto un'indagine.