Sei giovani di età compresa tra i 22 e i 25 anni sono rimasti feriti seriamente a seguito di un drammatico incidente stradale avvenuto nelle scorse ore in Trentino alto Adige. Lo schianto nella tarda serata di ieri, giovedì 6 febbraio, quando due vetture si sono scontrate frontalmente in maniera violenta lungo la strada statale 43 della Val di Non, nel territorio del comune di Mezzolombardo, nella provincia autonoma di Trento. Un impatto brutale che ha completamente distrutto le due auto coinvolte.  L’allarme è scattato poco dopo le 23 quando altri automobilisti di passaggio hanno avvertito la centrale del 112. Sul posto sono accorsi numerose squadre dei servizi di emergenza tra vigili del fuoco, ambulanze e forze di polizia.

Sei i giovani coinvolti, un ragazzo e cinque ragazze tra i 22 e i 25 anni, tutti rimasti feriti e dunque soccorsi e trasportati negli ospedali della zona. Alcuni sono rimasti incastrati tra le lamiere contorte delle vetture ed è stato necessario il lavoro dei pompieri con pinze idrauliche per poterli estrarre. Vista la gravità di alcuni feriti, la centrale operativa ha allertato anche gli elisoccorso di Trento e Bolzano che hanno provveduto al trasporto dei tre casi più gravi al pronto soccorso dell’ospedale Santa Chiara di Trento. Per gli altri coinvolti, invece, sono intervenuti sette equipaggi di "Trentino Emergenza"  con ambulanze e automedica che hanno provveduto ai primi soccorsi prima del trasporto al pronto soccorso dell'ospedale di Rovereto.

Sul luogo dell’accaduto anche le forze dell’ordine per i rilievi del caso che aiuteranno a ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Per consentire i soccorsi , i rilievi di polizia e la successiva rimozione dei mezzi coinvolti nell’incidente stradale, la strada è rimasta chiusa al traffico per diverse ore.