Andrea Cerulli, papà di 48 anni, è un'altra delle vittime accertate del crollo del ponte Morandi di Genova. Molto conosciuto in città per essere un super tifoso della squadra di calcio del Genoa, era un portuale della Culmv. È morto mentre andava al terminal Vte, in direzione Voltri, per iniziare il suo turno di lavoro di scarico merci: era nella sua auto quando la struttura è collassata polverizzandosi nel vuoto. Andrea amava talmente tanto la sua squadra del cuore da essere socio del Genoa Club Portuali Voltri.

"Il Genoa Club Portuali Voltri si stringe attorno alla famiglia di Andrea, nostro associato, nostro amico, nostro collega, vittima della tragedia di Ponte Morando. Ciao Andre…", l’hanno salutato i suoi amici attraverso Facebook. "Addio Andrea Cerulli abbiamo perso un collega un amico con te si poteva parlare di tutto, eri spesso con me in squadra mi mancheranno i tuoi", si legge ancora sul web, "Ciao Feno, Grande Feno, piango e non mi capacito per questa perdita per un maledetto ponte crollato. Riposa in pace socio", è un altro messaggio di disperazione di uno dei suoi conoscenti più stretti. Infine, lo sfogo di un altro utente: "Ma porca miseria si è sani e si va a lavorare di notte a fare 3 e 4 turni e poi invece si rischia di morire per un crollo di un ponte. Roba da matti vi meritate una denuncia della madonna voi della manutenzione di Autostrade sempre chiusa x lavori la corsia a destra del ponte Morandi".