Era uscito di casa per andare a lavorare come faceva tutti i giorni ma il destino ha voluto che a causa di un assurdo incidente sul lavoro lui non vi facesse più ritorno. Il 34enne elettricista irlandese Alan Mullhall infatti è morto dopo essere rimasto schiacciato da un improvviso crollo di un panello elettrico al'interno dell'ospedale psichiatrico di Dublino dove stava svolgendo alcuni lavori. Il giovane operaio lascia la moglie e soprattutto due coppie di gemellini in tenera età. Il 34enne infatti era padre di due gemellini di sette anni e di un'altra copia di gemelli di tre anni formata da un maschio e una femmina.

Il dramma poco prima delle 8 di giovedì quando l'uomo è stato travolto dal pesante e ingombrante oggetto caduto dall'alto rimanendo gravemente ferito. Immediatamente soccorso dai colleghi e poi dal personale sanitario, è stato trasportato d'urgenza nel più vicino ospedale dove però purtroppo è stato dichiarato morto poco tempo dopo. Le autorità locali per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro stanno ora indagando sull'accaduto per accertare eventuali responsabilità