2.231 CONDIVISIONI
Coronavirus
4 Giugno 2021
12:12

Covid, birra alla spina a 50 centesimi per chi si vaccina: l’iniziativa nell’hub Fiera di Messina

“I ragazzi possono vedere i centri vaccinali anche come un’opportunità di ritrovarsi insieme” ha spiegato il commissario emergenza Covid Messina Alberto Firenze. La birra sarà spillata sul posto e ovviamente sarà disponibile solo per i maggiorenni ma l’iniziativa ha comunque scatenato polemiche.
A cura di Antonio Palma
2.231 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Birra alla spina a 50 centesimi per chi si vaccina contro il covid-19, l’iniziativa a Messina dove in questi giorni nell’hub vaccinale allestito in Fiera sarà presente anche uno stand dedicato alla birra artigianale locale in vendita a un costo simbolico di 50 centesimi. La trovata è arrivata direttamente dal commissario emergenza Covid Messina Alberto Firenze che ha voluto così riproporre in salsa siciliana quanto già visto in altri Paesi all’estero come Israele dove nei pub veniva offerto vaccino e birra per avvicinare i giovani al farmaco. “Come sperimentato in Israele, ospiteremo uno spazio dedicato ad una birra artigianale che richiama la tradizione messinese della Feluca, un modo da un lato, per avvicinarci al mondo giovanile e creare un motivo in più per ricevere la somministrazione, tutelare la propria salute e quella degli altri, dall’altro per valorizzare i prodotti artigianali siciliani e aiutare le realtà imprenditoriali che hanno sofferto la crisi” ha spiegato il commissario.

La birra sarà spillata sul posto garantendo una bassa gradazione alcolica e ovviamente sarà disponibile solo per i maggiorenni ma l’iniziativa ha comunque scatenato polemiche tanto che lo stesso commissario si è dovuto affrettare a chiarire alcuni punti e a mettere a punto alcuni accorgimenti aggiuntivi. Firenze ha spiegato che nei prossimi giorni nello stesso hub vaccinale verranno predisposti anche postazioni per  alcol test rapidi con l’obiettivo di educare le nuove generazioni, anche in vista della stagione estiva imminente, a bere bevande alcoliche con prudenza e moderazione.

“Alla luce della riapertura in sicurezza delle attività commerciali del settore della ristorazione, i ragazzi possono vedere i centri vaccinali anche come un’opportunità di ritrovarsi insieme, nel rigoroso rispetto delle regole, legati da un interesse comune” ha spiegato il commissario covid di Messina assicurando inoltre che “Nelle prossime settimane gli hub vaccinali accoglieranno anche altri generi di iniziative, eventi, momenti culturali e d’intrattenimento”.

2.231 CONDIVISIONI
26126 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni