Un medico dell'ospedale Policlinico di Milano, un dermatologo ricoverato all'ospedale Sacco da una settimana per una polmonite, ma di cui non si conoscono altri dettagli, è risultato positivo al test del Coronavirus. Lo apprende l'AdnKronos da fonti che vengono definite qualificate. Al momento la direzione sanitaria è impegnata a ricostruire tutti gli ultimi spostamenti e contatti del medico. Domani pomeriggio sempre al Policlinico, come già in programma, si svolgerà la riunione dei capi di dipartimento, per valutare le misure da adottare sulla base dell'ordinanza regionale emessa in serata.

Altro personale del reparto in cui lavora, tra cui alcuni medici specializzandi, presenta e ha presentato nei giorni scorsi sintomi, che fanno ritenere probabile il contagio, anche se non sono ancora stati sottoposti al tampone, come riporta il Corriere della Sera. Tuttavia, al momento non è stata ancora disposta la chiusura di nessun reparto del nosocomio. Questo è il secondo caso di Coronavirus registrato a Milano dopo quello del 78enne di Sesto San Giovanni ricoverato al San Raffaele. Il 71enne dato inizialmente come residente a Mediglia poi si è rivelato essere un cittadino di Galgnano, in provincia di Lodi. La notizia del contagio arriva a poche ore di distanza dalla decisione delle autorità regionali di chiudere scuole, università, musei e sospendere tutte le manifestazioni pubbliche per contenere il rischio di nuove infezioni. Si ricorda che la Lombardia è la regione con il più alto numero di casi positivi al nuovo virus, che hanno superato quota cento.