3.262 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

In giro per la città a caccia di Pokemon: denunciati due 28enni in Calabria

Due giovani di 28 anni sono stati denunciati dai carabinieri a San Demetrio Corone, nella provincia di Cosenza: i due erano usciti dalle loro abitazioni, in violazione del Dpcm del governo per l’emergenza Coronavirus. I carabinieri li hanno sorpresi mentre erano in giro per la città con la faccia incollata al cellulare a caccia di Pokemon.
A cura di Valerio Papadia
3.262 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Erano in giro per la città, nonostante il Dpcm del governo per l'emergenza Coronavirus che vieta di uscire di casa se non per urgenze o motivazioni importanti, come andare a lavoro, fare la spesa o per problemi di salute. Nessuna di queste necessità ha spinto due giovani di 28 anni di San Demetrio Corone, nella provincia di Cosenza, che hanno lasciato le loro abitazioni per giocare con il proprio cellulare e andare a caccia di Pokemon. Nella fattispecie, i carabinieri della locale stazione, impegnati in controlli sul territorio volti proprio a far rispettare le disposizioni del governo in materia di Coronavirus, hanno sorpreso i due 28enni mentre girovagavano nella centralissima Piazza Monumento. I militari dell'Arma li hanno immediatamente fermati e interrogati: i due non hanno avuto problemi a dire loro che erano usciti di casa per cercare di catturare un Pokemon nei pressi del Monumento dei Caduti che sorge in piazza e che, una volta raggiunto lo scopo, sarebbero tornati a casa. Per entrambi i 28enne è scattata la denuncia per inottemperanza al Dpcm. In questi primi 10 giorni da quando è stati emanato il decreto e l'Italia è in lockdown, sono state 119 le persone denunciate per inottemperanza o per falsa attestazione a pubblico ufficiale nel Cosentino, soprattutto nella zona di Corigliano Calabro.

Per quanto riguarda le inosservanze alle disposizioni governative, un primato singolare lo detiene Napoli: nell'Area Metropolitana (che comprende dunque anche la provincia) ci sono più persone denunciate che contagiati da Covid-19. Al 19 marzo, due giorni fa, erano 5.077 i denunciati, tra cui 27 arrestati, mentre i contagiati in tutta la Regione Campania, ad oggi, sono 837.

3.262 CONDIVISIONI
32813 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views