11 Febbraio 2022
13:22

Cento auto con le gomme bucate in 10 giorni, preso l’uomo diventato incubo degli automobilisti

L’uomo si sarebbe reso protagonista di almeno cento episodi di foratura di gomme, rendendo un inferno la vita ai residenti dei quartieri a nord della città di Verona.
A cura di Antonio Palma

Dall'inizio dell'anno era diventato ormai l'incubo degli automobilisti che parcheggiano le loro vetture in strada nel Veronese, prendendo di mira le gomme e bucandole sistematicamente. A individuare e fermare il presunto responsabile dei ripetuti atti di vandalismo, avvenuti nel gennaio scorso, ci hanno pensato nelle scorse ore i carabinieri che hanno arrestato un uomo di 30 anni che deve rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e continuato, violenza privata aggravata ed atti persecutori. Secondo gli inquirenti, in poco più di dieci giorni, l'uomo si sarebbe reso protagonista di almeno cento episodi di foratura di gomme, rendendo un inferno la vita ai residenti dei quartieri a nord della città di Verona. il modus operandi era sempre lo stesso: l'uomo usciva nelle ore notturne armato di chiodi e martello e, dopo aver trovato zone poco sorvegliate, bucava e le gomme delle auto che gli capitavano a tiro.

Dopo le innumerevoli denunce, militari dell'arma e la polizia si erano messi sulle sue tracce aumentano la sorveglianza nei quartiere indicati. Proprio nell'ambito della mirata intensificazione del controllo sul territorio, i carabinieri di Parona Valpolicella (Verona) sono riusciti a individuare e fermare il trentenne che si aggirava di notte in strada armato di vari arnesi senza giustificato motivo, tra cui appunto chiodi, una tenaglia e un martello. L'uomo è stato sorpreso in zona Avesa attorno all'una di notte e non ha saputo dare giustificazione al suo comportamento. Dai successivi accertamenti investigativi i sospetti su di lui si sono concretizzati  anche grazie ai filmati delle telecamere fornite dalla Polizia e all'analisi delle celle telefoniche della zona. Dalle indagini inoltre è emerso che in passato l'uomo aveva molestato e disturbato una vicina di casa, posizionando in più di un'occasione viti e chiodi sulla strada davanti al cancello dell'abitazione della stessa e per questi fatti è stato già condannato. Per lui il Gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Incidente a Grottammare sull'A14, l'auto prende fuoco dopo lo scontro con un camion: morto un uomo
Incidente a Grottammare sull'A14, l'auto prende fuoco dopo lo scontro con un camion: morto un uomo
Guardrail trafigge l’auto da parte a parte ma l’automobilista si salva senza ferite gravi
Guardrail trafigge l’auto da parte a parte ma l’automobilista si salva senza ferite gravi
Alfredo Cospito non mangia da cento giorni: uno Stato che si vendica di un
Alfredo Cospito non mangia da cento giorni: uno Stato che si vendica di un "nemico" non è credibile
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni