Una reazione decisamente sopra le righe quella avuta da un uomo di Paternò, in provincia di Catania, che intorno all'una della scorsa notte ha dato in escandescenza: non essendo riuscito a farsi erogare un gelato da un distributore automatico per vendicarsi ha dato fuoco a tutto il locale che ospita vari distributori automatici di snack e bevande. A confermarlo i carabinieri della città siciliana che hanno denunciato un 46enne, ritenuto responsabile di danneggiamento seguito da incendio.

L'episodio, come detto, è avvenuto intorno all'una della notte scorsa, quando una pattuglia del Nucleo Radiomobile è intervenuta in via  Nicolosi. Gli immediati accertamenti, condotti anche grazie anche al supporto dei Vigili del Fuoco intervenuti per lo spegnimento delle fiamme, hanno evidenziato la natura dolosa dell'incendio, successivamente confermata dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza del locale, che hanno documentato l'accaduto consentendo di risalire facilmente all'autore, che poco prima di appiccare il fuoco aveva invitato un altro ignaro avventore ad allontanarsi e mettersi al sicuro.

Stando a quanto emerso dalla visione dei filmati girati dalle telecamere il quarantaseienne è poi entrato nel locale con una bottiglia e, dopo averne versato il liquido sui distributori automatici, ha appiccato il fuoco mediante una miccia per poi darsela a gambe, sicuro evidentemente di poterla fare franca. Dalle immagini è inoltre emerso il movente: circa un'ora prima l'uomo aveva tentato, senza riuscirvi, di acquistare un gelato ed aveva perso la pazienza. La rabbia lo ha portato poi a innescare l'incendio.