Iacopo Melio dal letto d'ospedale, ricoverato per Covid-19, fa gli auguri per l'anno nuovo. Il consigliere regionale della Toscana ha aggiornato tutti costantemente tramite Facebook sulle sue condizioni da quando ha contratto il virus, visto che è tra quelli chiamati "soggetti fragili". Melio non ha mai smesso di scrivere sui social, raccontando la vita dentro l'ospedale di Empoli, dov'è ricoverato da due settimane: "Dio benedica i letti dell’ospedale, fatti apposta per elevarsi e farti vedere fuori dalla finestra, sicuramente", ha scritto poco dopo la mezzanotte, postando su Facebook una foto dei fuochi d'artificio riflessi nel vetro della finestra della sua stanza d'ospedale.

"Stasera i fuochi, il tuo riflesso sul vetro e un corridoio illuminato anche di notte perché c’è sempre qualcuno a prendersi cura di chi ha bisogno – continua il post – A tutti coloro che in questi mesi hanno combattuto in prima linea, a chi è stato colpito e si è rialzato, a chi non c’è più e a chi invece è rimasto a sentirne il vuoto, auguro un anno di nuove speranze e serene ripartenze, oltre ogni ferita e cicatrice addosso, finalmente più leggeri".

Secondo Melio "sarà faticoso, lento, complicato, ma sarà possibile se lo vorremo insieme". Poi una citazione, che in molti avranno colto, da Hotel Supramonte di Fabrizio De André: "Passerà anche questa stazione senza far male. Passerà questa pioggia sottile come passa il dolore". E infine un messaggio, rivolto direttamente al nuovo anno: "2021, confidiamo in te: siamo in tanti, e siamo pronti a immunizzarci contro questo dolore. Non farci scherzi e fai a modino. Buon anno a tutti".