Una donna piemontese di 63 anni ha pensato di arrotondare la pensione trasformandosi in corriere della droga, nella convinzione che sarebbe riuscita a passare inosservata: invece così non è stato visto che è stata arrestata dai carabinieri di Ventimiglia mentre nella sua automobile trasportava ben otto chili di marijuana.

A trovare lo stupefacente è stata una labrador antidroga Cally. A tradire la donna, fermata per un controllo di routine, è stato il suo palese nervosismo e le continue contraddizioni nel rispondere alle domande dei carabinieri. I militari hanno chiesto la collaborazione dell'unità cinofila della Compagnia della Guardia di Finanza di Ventimiglia, intervenuta a supporto dei carabinieri con Cally che, non appena si è avvicinata alla vettura della sessantatreenne, ha assunto la posizione che gli addestratori conoscono come riscontro positivo nella ricerca di stupefacenti. La marijuana, del valore al dettaglio di 70 mila euro, era stata divisa in panetti e sistemata tra le intercapedini della vettura. L'auto e lo stupefacente sono stati sottoposti a sequestro, mentre la donna, accusata di detenzione e traffico illeciti di stupefacenti, è stata trasferita in carcere.