676 CONDIVISIONI
Covid 19

Burioni: “Il Covid è contagiosissimo. Chi sta male deve restare a casa”

Roberto Burioni: ”Abbiamo un virus che è contagiosissimo. C’è stata una totale rimozione di questo virus, è come se fosse stato dimenticato. Accanto a questo c’è stata una demonizzazione dei vaccini”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Davide Falcioni
676 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Abbiamo un virus che è contagiosissimo. C'è stata una totale rimozione di questo virus, è come se fosse stato dimenticato. Accanto a questo c'è stata una demonizzazione dei vaccini. Non passa un giorno senza che si senta una bugia. Dire che si è contro al vaccino obbligatorio è un'opinione, dire di essere contro il green pass è un'opinione, dire che il vaccino causa morti è una bugia. Nel frattempo, se uno sta male deve stare a casa". A dirlo ieri sera Roberto Burioni intervistato da Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa.

Nell'ultima settimana contagi in aumento del 16%

Secondo l'ultimo monitoraggio settimanale condotto da Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute i casi di Covid hanno fatto registrare un aumento del 16% negli ultimi sette giorni. I contagi registrati sono stati 52.177, con un’incidenza che sale a 89 casi per 100 mila abitanti rispetto ai 76 di sette giorni fa. Sono stati 291 i deceduti con una variazione di +23,8% rispetto alla settimana precedente (n: 235). Sono stati fatti 277.938 tamponi con una variazione di +9,0% rispetto alla settimana precedente (n: 254.920). Il tasso di positività è del 18,8% con una variazione di +1,1% rispetto alla settimana precedente (17,6%).

Immagine

Al 29/11/2023 l’occupazione dei posti letto in area medica era pari al 9,2% (5.741 ricoverati) e in aumento rispetto alla settimana precedente (7,7% al 22/11/2023). In leggero aumento anche l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva, pari a 1,9% (170 ricoverati) rispetto alla settimana precedente (1,5% al 22/11/2023). I tassi di ospedalizzazione e mortalità aumentano con l’età, presentando i valori più elevati nella fascia d’età 90+ anni; anche il tasso di ricovero in terapia intensiva aumenta con l’età. "I dati confermano sostanzialmente l'andamento previsto rispetto alla stagionalità. Rinnoviamo l'appello alle Regioni ad intensificare gli sforzi organizzativi e a predisporre Open Day nei quali offrire libero accesso senza prenotazione per le vaccinazioni", ha dichiarato il Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, Francesco Vaia.

676 CONDIVISIONI
32797 contenuti su questa storia
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views