Un omicidio tanto scioccante quanto insensato quello avvenuto sabato scorso, 16 novembre, nel centro di Rio De Janeiro. La sequenza dell’inquietante atto è stata trasmessa anche dalle tv brasiliane. Si vede Zilda Henrique dos Santos Leandro che si avvicina a un uomo in Rua Barao de Amazonas nel centro della metropoli brasiliana, per poi chiedergli, secondo quanto riferito 1 real, che è l'equivalente di poco più di 0,20 €. L'uomo (successivamente identificato come Aderbal Ramos) continua ad allontanarsi mentre la donna di 31 anni, conosciuta anche come Neia dai locali, lo segue. A quel punto l’uomo si ferma, estrae una pistola dalla cintura e spara alla dona almeno due volte mentre tenta di scappare da lui. Neia si accascia nel bel mezzo alla strada mentre Ramos rimette semplicemente la pistola a posto e se ne va. Un passante si ferma quindi per aiutare la donna, in seguito portata all'ospedale statale di Azevedo Lima, dove verrà poi dichiarata morta, secondo il canale televisivo brasiliano Rede-TV.

La politica delle armi in Brasile

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, ex militare, a maggio ha firmato un decreto che consente a un gran numero di persone, compresi camionisti e politici, di portare con sé armi senza per forza doverne spiegare l’utilità. In seguito è stato limitato dai legislatori del paese, che hanno votato per consentire il porto d’armi in pubblicato ad un numero limitato di persone. La nuova versione del disegno di legge deve essere approvata dalla Camera alta del Brasile prima che diventi legge. Il Brasile ha già uno dei più alti tassi di criminalità al mondo.