6 Giugno 2022
11:28

Basma Afzaal scomparsa a Padova, gli spostamenti e l’ipotesi di fuga: “Vista a bordo di una bici”

Basma Afzaal è scomparsa nella giornata del 31 maggio scorso a Castelfranco Veneto. La 18enne di origini pakistane vive con la famiglia a Galliera Veneta. Il giorno della sparizione, l’adolescente ha preso l’autobus per andare a scuola come tutte le mattine e ha fatto colazione nel solito bar accanto all’istituto. La ragazza però non è mai entrata in classe.
A cura di Gabriella Mazzeo

Basma Afzaal è stata vista per l'ultima volta nel bar Roma di Castelfranco Veneto alle 9.30 del 31 maggio scorso. Da allora nessuno ha avuto più sue notizie: la 18enne di origini pakistane ha preso l'autobus da Galliera Veneta per andare a scuola come tutte le mattine. Ha raggiunto l'istituto professionale Lepido Rocco e si è fermata a fare colazione al solito bar prima di entrare in classe. La 18enne però non è mai entrata a scuola. I familiari hanno denunciato la scomparsa nella serata del 31 maggio e il cugino della ragazza ha lanciato un appello su un gruppo Facebook di Castelfranco Veneto.

La mattina della sua scomparsa, Basma ha lasciato a casa i documenti e il cellulare. Il dettaglio non aveva allarmato i genitori: la 18enne infatti era solita lasciare il telefono nella sua cameretta e non ha mai portato a scuola la carta di identità. Ha portato con sé una sim telefonica (nota alla madre) che usava per i contatti telefonici dei compagni di classe. Le operazioni di ricerca sono appena iniziate: i carabinieri di Castelfranco Veneto stanno cercando di ricostruire gli spostamenti dell'adolescente

L'ipotesi della fuga

L'ipotesi è che la ragazza possa aver fatto colazione al bar come al solito per poi tornare nel piazzale della stazione e salire su un treno. La 18enne potrebbe aver raggiunto Padova o Venezia, ma lo ha fatto senza comprare il biglietto. Basma aveva infatti con sé solo 5 euro, usati per fare colazione come tutte le mattine.

Secondo quanto confermato dalle forze dell'ordine a Fanpage.it, i familiari hanno ricostruito con esattezza gli ultimi spostamenti della ragazza. Basma, stando a quanto raccontato dalla madre, è sempre stata socievole e ha ottimi rapporti con le sorelle e con i compagni di scuola. Non sono emerse in queste ore frequentazioni sconosciute ai genitori.

L'avvistamento nella giornata di martedì

Le forze dell'ordine non escludono nessuna ipotesi, dall'allontanamento volontario fino al rapimento. La ragazza potrebbe essere salita su un treno diretto a Padova o Venezia, ma potrebbe anche aver accettato un passaggio in auto da parte di qualcuno conosciuto durante lo stage in un albergo di Castelfranco Veneto. Una donna trevigiana ha assicurato di aver notato una ragazza molto simile a Basma sul Montello nella giornata di martedì. "Era sola a bordo di una bicicletta vecchia – ha spiegato la testimone – e stava ferma con un telefono in mano".

Condannato a 16 anni l'assassino di Luca Lardieri, coprì le prove incendiando la casa a Trieste
Condannato a 16 anni l'assassino di Luca Lardieri, coprì le prove incendiando la casa a Trieste
Il Covid va combattuto, aspettare l'autunno è troppo tardi: l'allarme dell'OMS
Il Covid va combattuto, aspettare l'autunno è troppo tardi: l'allarme dell'OMS
Giallo a Rovereto: il cadavere di un uomo trovato all'interno di un furgone abbandonato
Giallo a Rovereto: il cadavere di un uomo trovato all'interno di un furgone abbandonato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni