1.037 CONDIVISIONI
Tragedia in un asilo all'Aquila, morto un bambino
11 Novembre 2022
10:55

Auto su asilo all’Aquila, la perizia: “Morte del piccolo Tommaso evitabile, recinzione non idonea”

Depositata la perizia degli esperti sulla tragedia dell’asilo “Primo Maggio” all’Aquila: “Negligenza da parte della proprietaria della vettura e recinzione non idonea per garantire l’incolumità dei bimbi”
A cura di Gabriella Mazzeo
1.037 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tragedia in un asilo all'Aquila, morto un bambino

Secondo la perizia degli esperti sulla recinzione dell'asilo Primo Maggio all'Aquila, la morte del piccolo Tommaso D'Agostino era evitabile: il cancello sfondato da un'auto lo scorso 18 maggio, infatti, non era sufficientemente sicuro per garantire l'incolumità dei piccoli allievi. Stando alla perizia, inoltre, vi sarebbe stata negligenza da parte della mamma 38enne che ha lasciato in auto il figlio 12enne senza inserire il freno a mano elettronico.

Secondo gli esperti, però, la morte del bimbo di 4 anni sarebbe stata causata principalmente dalla poca sicurezza dei luoghi scolastici, in particolare dell'area adibita a parcheggio e della chiusura del cancello principale. I primi a rendere nota la notizia sono stati i quotidiani "Il Centro" e "Il Messaggero".

Secondo quanto dichiarato da fonti investigative a Fanpage.it, la relazione del perito Cristiano Ruggeri dovrebbe aiutare a chiarire i due punti chiave dell'inchiesta: cosa è successo alla Passat che ha travolto sei bambini e la sicurezza del luoghi scolastici. I risultati potrebbero allargare la portata del fascicolo d'inchiesta che per ora vede come unica indagata la mamma 38enne proprietaria dell'auto che ha lasciato la macchina parcheggiata all'ingresso dell'asilo con a bordo il figlio 12enne.

Il procuratore per i minorenni dell'Aquila aveva chiesto per il ragazzino l'archiviazione delle accuse di omicidio colposo e lesioni colpose. Il bimbo, appena 12enne, non sarebbe stato comunque imputabile.

L'incidente all'asilo Primo Maggio

Lo scorso 18 maggio, una donna di 38 anni ha lasciato la propria auto parcheggiata poco lontano dall'ingresso dell'asilo Primo Maggio. A bordo della vettura è rimasto il figlioletto di 12 anni, seduto sul sedile del passeggero. In un momento di distrazione, la donna non avrebbe inserito il freno.

In pochi minuti, l'automobile ha preso velocità, schiantandosi contro il cancello della struttura e travolgendo sei bambini che si trovavano in cortile. La Passat ha preso in pieno il piccolo Tommaso D'Agostino, bimbo di soli 4 anni.

Il minore è purtroppo deceduto nonostante i diversi tentativi di rianimarlo da parte delle insegnanti e dei sanitari del 118 intervenuti sul posto. Per lui non vi è stato purtroppo nulla da fare.

1.037 CONDIVISIONI
Nessuna anomalia sui freni dell’auto che ha ucciso il piccolo Tommaso all'asilo, la perizia
Nessuna anomalia sui freni dell’auto che ha ucciso il piccolo Tommaso all'asilo, la perizia
"Dove è Tommaso?", il grido di dolore del papà del bimbo investito e morto all’asilo all’Aquila
L'Aquila, Tommaso morto schiacciato dall'auto. La maestra:
L'Aquila, Tommaso morto schiacciato dall'auto. La maestra: "Ho visto i bimbi incastrati sotto le ruote"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni