22 Novembre 2021
17:54

Anziano sgozzato alla fermata del bus a Rimini, è caccia al killer in fuga

Gli inquirenti sono sulle tracce dell’assassino del 74enne ucciso domenica sera a Rimini alla fermata dell’autobus. L’uomo si è dato all fuga poco dopo.
A cura di Chiara Ammendola
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

È ancora in fuga il killer dell'anziano ucciso ieri sera a Rimini alla fermata del bus nei pressi della stazione ferroviaria. : una coltellata alla gola sferrata alle spalle da un uomo che poi ha fatto perdere le sue tracce. Un taglio netto che gli ha reciso la trachea uccidendolo praticamente sul colpo: la vittima è un cittadino filippino di 74 anni che lavorava come giardiniere. L'aggressione è avvenuta in serata intorno alle 19.30 davanti agli occhi dei passanti che non hanno potuto fare nulla per salvare l'uomo morto dissanguato poco dopo.

Sul posto sono giunti i soccorritori del 118 insieme con gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Rimini che da ore sono sulle tracce dell'assassino: pochi gli elementi noti finora, secondo quanto raccontati dai testimoni sembra che l'uomo fosse vestito di nero e che sia fuggito dopo l'aggressione in bicicletta. In questo senso saranno fondamentali le immagini delle telecamere di videosorveglianza per tentare di rintracciare i movimenti dell'assassino. Intanto gli agenti della Scientifica hanno raccolto ogni indizio mentre la squadra mobile riminese, diretta al pm Luigi Sgambati, sta raccogliendo le testimonianze di chi era presente al momento dell'omicidio.

Si indaga anche sul passato della vittima per capire se possano esserci elementi che possano ricondurre all'assassino: in Italia da anni, il 74enne lavorava come giardiniere nella provincia di Rimini e conduceva una vita regolare con legami stabili e nessuna connessione al mondo della criminalità. Dunque resta da capire il movente di un omicidio così efferato. Al momento è esclusa però l'ipotesi della rapina visto che la vittima aveva con sé un borsello che però è stato lasciato sul posto.

Tre vittime in una settimana, a New York scatta la caccia al
Tre vittime in una settimana, a New York scatta la caccia al "killer dei senzatetto"
Papà e figlio uccisi e chiusi in sacchi di plastica a Cerignola: arrestato il presunto omicida
Papà e figlio uccisi e chiusi in sacchi di plastica a Cerignola: arrestato il presunto omicida
Sparatoria nel centro di Pescara, un morto e un ferito grave: aggressori in fuga
Sparatoria nel centro di Pescara, un morto e un ferito grave: aggressori in fuga
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni