63 CONDIVISIONI

Anziani sedati e chiusi tra le sbarre del letto in casa di riposo per risparmiare: 4 arresti

Una casa di riposo di Caltanissetta è finita al centro di una inchiesta dei carabinieri che nelle scorse ore ha portato all’arresto di 4 persone. Per l’accusa, spesso gli anziani venivano sedati e lasciati da soli di notte, nonostante le loro richieste di cura, ponendoli in una situazione di grave pericolo.
A cura di Antonio Palma
63 CONDIVISIONI
Immagine

Una casa di riposo senza bagni per persone con disabilità e condizionatori non funzionanti, ma anche anziani ospiti sedati con medicinali tranquillanti senza alcuna prescrizione medica, in modo da lasciarli soli e risparmiare così sui costi di gestione del personale. È quanto sarebbe avvenuto per lungo tempo all’interno di una casa di riposo di Caltanissetta finita al centro di una inchiesta dei carabinieri che nelle scorse ore ha portato all’arresto di 4 persone.

L’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari per i quattro indagati è stata emessa dal Gip di Caltanissetta, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a seguito di una lunga indagini condotta dalla Sezione Operativa del N.O.R.M. dei Carabinieri, partita nel giugno dello scorso anno.

L’accusa per i quattro arrestati, di cui tre appartenenti allo stesso nucleo familiare, sono di sequestro di persona, esercizio abusivo della professione sanitaria e abbandono di incapaci. Secondo gli inquirenti, i gestori della casa di riposo avrebbero messo in atto quotidianamente comportamenti illeciti nei confronti degli anziani ospiti che sarebbero stati abbandonati, anche per diverse ore al giorno, col solo intento di contenere le spese di gestione.

Per l’accusa, spesso gli anziani venivano lasciati da soli di notte, nonostante le loro richieste di cura, ponendoli in una situazione di grave pericolo per la loro incolumità personale. Uno degli ospiti sarebbe stato letteralmente rinchiuso nel suo posto letto attraverso l’utilizzo di griglie di ferro, normalmente utilizzate come barriere laterali, impedendogli di spostarsi durante la notte.

Nel corso delle indagini è emerso inoltre che la casa di riposo sarebbe stata priva degli adeguati requisiti organizzativi e igienico sanitari. Gli accertamenti infine hanno permesso di appurare l’assenza di figure professionali idonee in quanto prive di qualifiche per prendersi cura della salute dei degenti.

La struttura, oggetto anche di un’ispezione igienico sanitaria da parte dei Nas di Ragusa, è stata sottoposta a sequestro e ora affidata ad un amministratore giudiziario.

63 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views