È tornata a fare ciò che più le piaceva e nella sua città natale. Angela Grignano, la 25enne italiana rimasta gravemente ferita durante l'esplosione a Parigi per una fuga di gas di una boulangerie verificatasi lo scorso 12 gennaio, si è esibita per la prima volta dall'incidente a Trapani in un passo a due con il suo insegnante, nonostante gli interventi subiti e il tutore alla gamba destra. "Non esistono reali limiti – ha scritto la ragazza su Facebook, accompagnando le sue parole ad un video che mostra la sua performance -. I limiti sono solo capricci mentali. Un obiettivo ti salva. Il mio primo "vero" ballo con la percezione di entrambe le gambe sul pavimento. Il mio primo grande respiro. Con te che sei stato sempre la mia bachata preferita nelle serate, grazie Gianni. In quell'abbraccio a fine ballo c'è tutto l'affetto e la stima reciproca. Solo la tua esperienza poteva saggiamente condurre i miei passi".

Era il 12 gennaio 2019 quando Angela è stata colpita in pieno dall'esplosione verificatasi in un edificio di Parigi, dove si era trasferita per motivi di lavoro. Una vera e propria tragedia, che provocò la morte di 3 persone. Le sue condizioni sono apparse subito critiche, per questo venne trasferita in elisoccorso all'ospedale Laribosiere, dove è stata indotta in coma farmacologico e ricoverata d'urgenza nel reparto di rianimazione con ferite alla mano e alla gamba destra, che ha richiesto in particolare una serie di delicate operazioni chirurgiche. A circa 200 giorni di distanza da quella drammatica giornata, Angela è riuscita a tornare nella sua Sicilia e a ballare di nuovo, anche se la strada è ancora in salita. Come lei stessa ha comunicato via social network, a fine agosto dovrà sottoporsi all'ottavo intervento per migliorare la posizione del piede, che le rende complicati ancora alcuni movimenti, ma il peggio è passato ed è riuscita già a compiere i primi passi.