Una allerta maltempo, tra freddo, neve, pioggia e vento, in questi ultimi giorni della settimana interesserà diverse zone d'Italia. Diverse le scuole chiuse oggi, venerdì 13 dicembre, a causa della allerta meteo lungo la penisola. Resteranno a casa tra gli altri gli studenti di Roma e Napoli, dove i due sindaci hanno disposto anche la chiusura di parchi pubblici e cimiteri. Sarà un weekend di dicembre come non si vedeva da tempo, all'insegna del freddo e della neve che ha già imbiancato il Nord, anche la pianura, arrivando fino alla Toscana e stanotte a Milano e Torino.

Neve in pianura con la tempesta di Santa Lucia: le città a rischio

Come da previsioni meteo, con la tempesta di Santa Lucia – una sorta di ciclone che in queste ore attraverserà l’Italia da Nord a Sud – la neve è arrivata questa mattina anche a Milano. Al momento – spiegano vigili del fuoco e vigili urbani – non si registrano inconvenienti, anche perché la neve non si sta attaccando a terra. Viste le temperature particolarmente basse secondo gli esperti meteo è attesa la neve fino in pianura su Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto occidentale e settentrionale ed alte pianure friulane. Fiocchi attesi anche sull'entroterra ligure, specie sul savonese e genovese. Le città a rischio neve dove si potranno accumulare fino a 5 cm saranno: Torino, Novara, Alessandria, Vercelli, Milano, Varese, Bergamo, Brescia, Lodi, Pavia, Piacenza, Parma, Vicenza e Verona. Neve o neve mista a pioggia ancora possibile anche tra Bologna, Modena, Mantova, Rovigo, Padova.

 

Scuole chiuse oggi per allerta meteo

Sia a Roma che a Napoli oggi le scuole sono rimaste chiuse. “A seguito dell'allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio – si legge in una nota del Campidoglio – la Sindaca di Roma Virginia Raggi sta firmando un'ordinanza per disporre domani la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, parchi, cimiteri e ville storiche". Raggi ha invitato i romani anche a limitare il più possibile gli spostamenti e a fare attenzione sulle strade. Sono previsti forti piogge, raffiche di vento e mareggiate sulla costa. Scuole chiuse oggi anche a Napoli. A stabilirlo un'ordinanza del sindaco Luigi de Magistris, che ha deciso anche per la chiusura dei parchi cittadini, alla luce dell'allerta meteo gialla con criticità idrogeologica da temporali emanata dalla Protezione civile della Regione con validità fino alle ore 9 di sabato.

Allerta meteo Protezione Civile, l'elenco delle regioni a rischio

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede venti di burrasca fino a tempeste su Emilia-Romagna orientale, Toscana, specie nei settori costieri e meridionali, coinvolgendo Umbria, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna e Puglia. Attese precipitazioni diffuse localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate su Campania, Basilicata e Calabria, specie sui settori tirrenici.

Neve al Nord, precipitazioni anche nelle zone terremotate

Tra i primi a fare i conti ieri con la neve in pianura è stato il Veneto, dove precipitazioni hanno interessato Padova, Verona, Vicenza, Rovigo, l'altopiano di Asiago e i monti veronesi della Lessinia. Altra neve è arrivata anche in Valtellina e Valchiavenna, nel Mantovano, la Toscana con i passi dell'Appennino imbiancati e i mezzi in azione per viabilità. Anche la zona del terremoto del Mugello è stata interessata nella notte dalle nevicate.