Allerta nelle scorse ore su un volo di linea dell’Alitalia partito da Bari e diretto a Milano. Poco dopo il decollo dallo scalo del capoluogo pugliese, infatti, il comandante ha segnalato una avaria a bordo e ha invertito subito la rotta tornando allo scalo di partenza dove ha richiesto e ottenuto il permesso per un atterraggio di emergenza. Il volo interessato è il numero AZ 1648 che era previsto in partenza alle 12.20. Il velivolo dell’ex compagnia di bandiera italiana era partito dall'aeroporto Karol Wojtyla di Bari con circa un quarto d’ora di ritardo, alle ore 12.34 di oggi, lunedì 10 febbraio, in direzione del capoluogo lombardo dove doveva atterrare all’aeroporto di Linate intorno alle 13:50. A terra è scattata subito la procedura prevista in questi casi con l'intervento dei servizi di emergenza ma l’aereo fortunatamente non ha avuto bisogno di ulteriore assistenza ed è atterrato senza ulteriori problemi.

Come spiega una nota di Aeroporti di Puglia, l’ente che gestisce anche lo scalo barese, il problema ha riguardato il carrello di atterraggio, che probabilmente non si è chiuso dopo il decollo facendo scattare la spia di allerta. Subito dopo il decollo, infatti, il Comandante dell'aeromobile ha dichiarato “emergenza” riferendo di problemi a un carrello. “L'aeromobile, pertanto è rientrato atterrando senza problemi presso lo scalo di partenza, dove, comunque, erano state attivate tempestivamente tutte le procedure aeroportuali previste in caso di emergenza” spiega una nota dello scalo pugliese.