Una insegnante all’ottavo mese di gravidanza è morta ieri all’ospedale di Alessandria. Come riferito dall’Azienda Ospedaliera, il giorno prima, Ingrid Vazzola di 41 anni, si era recata al Pronto Soccorso “e dopo un periodo di osservazione e monitoraggio, le sue condizioni e quelle del bambino risultavano stabili“. Martedì, però, la situazione è precipitata. La donna è stata ricoverata d’urgenza ed “è stato fatto tutto il possibile per salvarla”.

Purtroppo, lei e la sua bambina non ce l’hanno fatta. Sull’accaduto sono stati disposti accertamenti anche da parte dell‘Azienda Ospedaliera del comune piemontese che, ha aggiunto nella nota, “si unisce al dolore della famiglia”. Pare che da alcuni giorni la 41enne lamentasse dolori e malessere.

Ingrid Vazzola, era originaria di Bruno D’Asti e avrebbe dovuto partorire a luglio una bambina di nome Alice. Insegnava al liceo di Nizza Monferrato. Lascia il marito, Stefano Mantelli di Oviglio, e un bambino di 3 anni.