161 CONDIVISIONI
Adamo Guerra ritrovato in Grecia dopo dieci anni

Adamo Guerra scomparso 10 anni fa e trovato in Grecia: “Ha chiamato la famiglia e ha chiesto scusa”

Secondo quanto riferito da Federica Sciarelli all’inizio della puntata di stasera di Chi l’ha visto? Adamo Guerra, scomparso 10 anni fa e ritrovato vivo in Grecia, avrebbe chiamato la famiglia chiedendo scusa: “Ma sembrava freddo”.
A cura di Ida Artiaco
161 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Adamo Guerra ritrovato in Grecia dopo dieci anni

"Adamo Guerra ha telefonato alla sua famiglia e ha chiesto scusa, ma sembrava freddo". Così Federica Sciarelli ha introdotto il blocco della puntata in onda stasera su Rai 3 di Chi l'ha visto? dedicata al 57enne di Imola, scomparso 10 anni fa dopo aver annunciato il suicidio in alcune lettere lasciate ai genitori e alla ex moglie Raffaella Borghi, e trovato vivo in Grecia, precisamente a Patrasso.

Al telegiornale regionale, poco prima, era stata fatta sentire la voce di una delle figlie del 57enne che ha raccontato di una telefonata intercorsa con il padre. L'uomo avrebbe "continuato a dire, hai ragione, ho sbagliato, quello che ho fatto è inimmaginabile ma come se io stessi raccontando che mi sono dimenticata di un compleanno non come – dice la ragazza – ho abbandonato una moglie e due figli".

La moglie Raffaella: "Cercavo un corpo che non si trovava"

La vicenda era finita su tutti i giornali dopo che proprio la trasmissione di Rai 3 aveva confermato che l'uomo è vivo. Presente in studio anche la ex moglie di Adamo, Raffaella Borghi, insieme al presidente dell'Associazione Penelope, Nicodemo Gentile.

"Non mi aspettavo tutta questa attenzione – ha detto Raffaella -. Io lo consideravo parte della famiglia, non è passato un giorno senza che lo abbia cercato per le mie figlie. Io cercavo un corpo, che però non si trovava. La Procura aveva archiviato il caso parlando di suicidio. Cosa ci dovevamo aspettare noi?".

La segnalazione dalla Grecia nel 2016: "Volevo una prova"

Raffaella è tornata anche sull'indiscrezione secondo la quale lei sapeva sin dal 2016 che l'ex marito non era morto. La donna ha spiegato che quell'anno era arrivata la segnalazione relativa a un controllo della polizia in Grecia, nel corso del quale è stata fermata una persona con un documento relativo al signor Adamo, il quale a sua volta affermava di non voler avere rapporti con nessuno in Italia.

"Ma io volevo una prova concreta che fosse lui, per il riconoscimento. Per me poteva essere anche un altro, volevo almeno vedere una firma. Cosa dovevo dire alle mie figlie? Per me rimaneva uno scomparso", ha aggiunto Raffaella.

Eppure non è stata mostrata nessuna prova per cui per loro rimaneva sempre uno scomparso. "Nel 2016 ho sporto denuncia perché le mie figlie avevano diritti se era vero che quella persona era il padre. Ed anche perché se era veramente lui potevano prenderlo alla frontiera". Così, Raffaella ha continuato a cercarlo rivolgendosi anche al Consolato italiano ad Atene secondo il quale, al 2021, non c'è traccia di Adamo in Grecia.

"Poi ho avviato le pratiche del divorzio a febbraio 2022 ma non avanzano – ha aggiunto Raffaella -. Dopo mesi e mesi siamo arrivati a settembre che il mio avvocato mi ha chiamata per dirmi che Adamo aveva fatto richiesta all'Aire". È il 26 ottobre 2022, Raffaella non sa fa che fare e poi contatta Chi l'ha visto?. "Volevamo che qualcuno ci aiutasse a raccontare un paradosso".

161 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni