Acqua Nestlé Vera Naturae richiamata per sospetta contaminazione batterica. A dar notizia del ritiro dal mercato del prodotto è il Ministero della Salute, che ha pubblicato nella giornata di lunedì 18 novembre il richiamo di un lotto di Acqua minerale a marchio Nestlé Vera per una non conformità microbiologica. Il prodotto interessato è distribuito in bottiglie in pet da 50 cl, con il numero di lotto 9303842201 e data di scadenza 10/2020. L'acqua minerale Nestlé Vera Naturae è prodotta da SANPELLEGRINO S.P.A. nello stabilimento nel Comune di Castrocielo, in provincia di Frosinone. Motivo del richiamo, si legge nell’avviso pubblicato dal Ministero della Salute, recita: “Segnalazione da parte dell’Asl di Frosinone per presunta non conformità microbiologica”. Nelle avvertenze, si fa riferimento a una sospetta presenza di Anaerobi Sporigeni Solfito riduttori. Il Ministero, nell’avviso pubblicato sul sito, allega anche due foto utili a riconoscere l’acqua minerale ritirata dal mercato.

L’avviso apparso sul sito del ministero della Salute
in foto: L’avviso apparso sul sito del ministero della Salute

Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, a scopo precauzionale raccomanda di non consumare tale prodotto e a riportarlo nel punto vendita per la sostituzione o il rimborso. L’anomalia è stata segnalata il giorno 11 novembre al servizio da Nestlè-San Pellegrino tramite il portale dedicato.