53.585 CONDIVISIONI
7 Luglio 2021
17:00

A 11 anni si laurea in fisica a pieni voti: “Il mio obiettivo è l’immortalità del corpo umano”

“Vorrei inventare organi artificiali che sostituiscano quelli reali. Così anche i miei nonni potranno vivere più a lungo. Il mio obiettivo è l’immortalità” ha spiegato il piccolo Laurent Simons che è riuscito a laurearsi in Fisica a soli 11 anni confermando che l’appellativo di bimbo prodigio, che da tempo gli è stato affibbiato, è del tutto meritato.
A cura di Antonio Palma
53.585 CONDIVISIONI

Dopo essersi diplomato a soli 8 anni e aver intrapreso la carriera universitaria a 9 anni, il piccolo Laurent Simons è riuscito a laurearsi in Fisica a soli 11 anni, confermando che l'appellativo di bimbo prodigio, che da tempo gli è stato affibbiato, è del tutto meritato. Il bambino, già noto da anni per il suo quoziente intellettivo spaventoso di 145, il massimo, ha conseguito la laurea in fisica con lode all'età di 11 anni all'Università di Anversa martedì 6 luglio riuscendo in una impresa straordinaria che non gli era riuscita precedentemente alla facoltà di ingegneria. Il bambino infatti avrebbe potuto laurearsi ancora prima, visto che ha impiegato un solo anno per completare il percorso di studi, ma a 9 anni si era iscritto alla facoltà di ingegneria di Eindhoven, in Olanda, dove però non ha completato il percorso di studi nonostante risultati eccellenti in quando in disaccordo con l'università. L'Ateneo aveva respinto la sua richiesta  di restringere ulteriormente i tempi del corso di laurea che il bambino avrebbe dovuto ultimare a metà del 2020 e così Laurent aveva lasciato gli studi.

Un ritardo che ha fatto sfumare il suo sogno di entrare nel Guinness dei Primati come bimbo più giovane a laurearsi. Il piccolo, insieme ai genitori, infatti puntava a diventare il primo laureato al mondo al di sotto dei 10 anni ma si è dovuto accontentare di farlo a 11 anni e con il massimo dei voti. La carriera universitaria comunque sembra fatta per lui, il piccolo durante il prossimo anno accademico infatti proseguirà gli studi universitari attraverso  dei master, di cui ha già seguito alcuni corsi, e successivamente è intenzionato ad intraprendere anche un dottorato.

Va detto che al piccolo Laurent Simon la scuola è sempre piaciuta anche se ha avuto sempre fretta di correre. Dopo essere entrato a scuola elementare a soli quattro anni e aver continuano con i compagni l'anno successivo, ha completato il resto del percorso di studi in un anno e mezzo. Il college e il liceo li ha digeriti con altrettanta fretta e senza nessun intoppo. Gli sono stati necessari solo cinque anni per frequentare la scuola secondaria e quasi tutta l'università.

Nato da padre belga e madre olandese, per la prima fase della sua vita Laurent è cresciuto con i nonni nella città costiera belga di Ostenda. A scuola a quattro anni, il piccolo ha completato le elementari in un anno e mezzo. "Vorrei inventare organi artificiali che sostituiscano quelli reali. Così anche i miei nonni potranno vivere più a lungo. Il  mio obiettivo è l'immortalità, Voglio essere in grado di sostituire quante più parti possibili del copro con parti meccaniche. Ho in mente il percorso per arrivarci. La fisica quantistica è il primo pezzo del puzzle", ha dichiarato il bimbo  il prodigio ai giornali belgi.

53.585 CONDIVISIONI
Sette anni fa il ritrovamento del corpo di Giulio Regeni in Egitto, Amnesty:
Sette anni fa il ritrovamento del corpo di Giulio Regeni in Egitto, Amnesty: "Fu omicidio di Stato"
Ok a vaccino anti Covid aggiornato a Omicron 4 e 5 per bambini dai 5 agli 11 anni: la circolare
Ok a vaccino anti Covid aggiornato a Omicron 4 e 5 per bambini dai 5 agli 11 anni: la circolare
Morte del cardinale Pell: papa Francesco lo ha sempre difeso nonostante le ombre di abusi
Morte del cardinale Pell: papa Francesco lo ha sempre difeso nonostante le ombre di abusi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni