Aveva solo 34 anni e tanta passione per il suo lavoro di maestra. La comunità centese e tutta Renazzo, in provincia di Ferrara, piangono per la scomparsa di Valentina Gallerani. insegnante di sostegno alla scuola primaria di Bevilacqua. scomparsa giovanissima dopo una lunga malattia. Secondo quanto riportano i media locali, la docente abitava a Renazzo con il marito Mauro Gilli detto “Bobo”, e il piccolo Enrico di un anno e mezzo. Lascia i genitori, Fausto e Patrizia, e le sorelle Francesca e Rachele. Il funerale di Valentina sarà sabato mattina alle 10 nella chiesa di Renazzo

“Era una ragazza solare e determinata, piena di gioia e con un cuore grande. Una insegnante e una mamma straordinaria”, così la ricordano familiari e colleghi. “I primi segnali a 17 anni – racconta papà Fausto a La Nuova Ferrara– ma nonostante la sua salute fosse particolarmente cagionevole, non ha mai perso un anno scolastico. Poi la leucemia, ma grazie alla sua forza e alla sua determinazione, si è laureata nei tempi precisi in Scienze della formazione primaria con specializzazione sul sostegno. Si è laureata a giugno e a settembre era già a scuola ad insegnare, a Bevilacqua”. Tantissimi i messaggi di cordoglio al marito Mauro e alla famiglia Gallerani. Compagni di scuola, amici e in parrocchia, in tanti la vogliono ricordare: “Era buona, gentile, solare – spiegano gli amici straziati – Aveva una allegria e un sorriso contagiosi. Una persona impegnata, che amava profondamente la sua famiglia e si prestava per la comunità. Impossibile non volerle bene”.

Valentina era noto a Cento perché molto attiva nel volontariato e nell’associazionismo renazzese, era stata catechista ed educatrice in parrocchia, nel consiglio pastorale come segretaria, faceva parte del coro di Renazzo, era stata cameriera del Woodstock e del Renazzenfest, in tutte occasioni di volontariato a scopo benefico. Aveva anche recitato con la compagnia teatrale di Renazzo.