Cosa sappiamo sull’attentato ai mercatini di Natale di Berlino.

^75B84A3056A1C20AD874CFD3EAD0177A74BB03F7374499C800^pimgpsh_fullsize_distr

Questa sera intorno alle 8 un camion è piombato a tutta velocità sulla folla che si trovava al mercatino di Natale di Berlino a Breitscheidtplatz, nel quartiere di Charlottemburg. La polizia ha fatto sapere che si tratta di un attentato: il bilancio al momento è di nove morti e almeno cinquanta feriti, tra cui alcuni gravi.

Sembra che a bordo del camion ci fossero almeno due persone. Una di queste, come confermato dalla polizia, è stata trovata morta all'interno del mezzo. Un altro uomo è stato arrestato non lontano dal luogo dell'impatto e sarebbe in questo momento. La polizia sta esaminando se si tratti o meno dell'autista. Il camion, stando a quanto riportato dalle forze dell'ordine, aveva targa polacca.

Dal loro account Twitter le forze dell'ordine hanno chiesto alle persone che si trovano a Berlino di non uscire di casa e, soprattutto, non avvicinarsi a Breitscheidtplatz.

Al momento non sono state diffuse le generalità né dei due sospetti, né delle vittime. La Farnesina ha fatto sapere di essere al lavoro per verificare l'eventuale presenza di italiani.


Soccorsi terminati, la polizia conferma i 9 morti.

Il lavoro dei soccorritori al mercato di Natale di Berlino colpito dal camion si è concluso: lo ha comunicato su Twitter la polizia, fissando il bilancio definitivo dei morti a 9 e a 45 i feriti.


Il messaggio di cordoglio dell’ex premier Renzi.


Attentato Berlino, “45 feriti portati in ospedale.

Sono "45 i feriti portati in ospedale" dopo l'attentato a Berlino. Alcuni "sono gravi". Lo rendono noto le autorità locali, ridimensionando quindi il numero delle persone ferite dal camion impazzito.


Ministro dell’Interno tedesco: “Non voglio usare parola attentato ma ci sono molti indizi”

"Al momento non voglio usare la parola attentato anche se molti indizi lo indicano". Lo ha detto il ministro dell'Interno Thomas de Maizie're alla tv pubblica Ard. Poi ha aggiunto: "Lasciamo il tempo agli investigatori di completare il loro lavoro, non avremo pace finché non avremo chiarito tutto".


Polizia: “C’è il sospetto che il camion sia stato rubato”

La polizia tedesca ha dichiarato di sospettare che il camion di proprietà di un'azienda edile polacca sia stato rubato. "Le indagini sono in corso", scrive su Twitter.


La polizia conferma solo la targa polacca del camion, nazionalità dei passeggeri incerta.

La polizia tedesca ha dichiarato che il camion che stasera si è lanciato sulla folla a Breitscheidplatz ha targa polacca. Incerte ancora la nazionalità della persona trovata morta a bordo del tir (in un primo momento indicato come polacco) e quella del presunto guidatore arrestato dalla polizia.


La solidarietà del sindaco di Nizza: “Stasera il mio cuore è a Berlino”

"Stasera la mia coscienza è indignato e il mio cuore è Berlino". Lo scrive su Twitter il sindaco di Nizza, Christian Estrosi.


Francia rafforza misure di sicurezza in tutti i mercatini di Natale.

Il ministro dell’interno francese, Bruno Le Roux, ha annunciato "un rafforzamento delle misure di sicurezza" in tutti i mercatini di Natale.


La polizia di Berlino diffonde un numero di telefono per i parenti di vittime e dispersi.

Berlino, camion su mercatino di Natale: 9 morti, 50 feriti.

Su Twitter la Polizia di Berlino ha diffuso un numero telefonico che i parenti di vittime e dispersi possono utilizzare per ottenere informazioni: "Questo è il numero di telefono per le nostre informazioni di persona ufficio: 030 54023 111 #Breitscheidplatz". 


Meloni: “Ancora un attacco all’Europa. Siamo in guerra, chi lo nega è complice”

Giorgia Meloni

"Ancora un attacco contro l'Europa, sferrato dal terrorismo islamico che odia la nostra civiltà, i nostri valori, la nostra libertà. Ancora sangue innocente versato sulle strade del vecchio Continente. Siamo in guerra, chi lo nega è complice", scrive la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni su Facebook.


Salvini: “Attentato a Berlino, chi sarà mai stato? Le preghiere non bastano più”

salvini1

Matteo Salvini commenta l'attentato di Berlino su Facebook: "Terrore a Berlino, 9 morti e 50 feriti ai mercatini di Natale. Chi mai sarà stato…??? Le preghiere non bastano più, occorre reagire con la forza", scrive il leader del Carroccio.


Camion era partito dall’Italia diretto in Polonia. Potrebbe essere stato dirottato.

^E784F2D158679E0815E3F074545F12EFF89127CB9F780B16A3^pimgpsh_fullsize_distr

Il camion con targa polacca che ha causato una strage al mercato di Natale di Berlino era partito dall'Italia per fare rientro in Polonia. Lo scrive il Guardian, secondo cui il mezzo doveva fermarsi a Berlino per consegnare il carico. Il conducente – che sarebbe il cugino del proprietario dell'azienda di trasporti polacca con sede a Stettin, al confine con la Germania – aveva detto di volersi fermare per la serata. Dopo le 16, però, nessuno era più riuscito a mettersi in contatto con lui. Sempre il proprietario ha affermato che metterebbe la mano sul fuoco che il suo dipendente non ha nulla a che fare con l'attacco. Per il quotidiano britannico, ci sono forti sospetti che il mezzo sia stato dirottato durante il viaggio.


Una superstite twitta: “Persone a terra. Io sono viva, sono viva”

emma rushton

In diretta alla Cnn, Emma Rushton, sopravvissuta all'attentato di Berlino, ha raccontato: "In nessun modo può essersi trattato di un incidente, il camion è piombato sulla folla, senza nemmeno provare a frenare. Ho visto decine di feriti cadere al suolo accanto a me". "Per prima cosa: sono scossa, terrorizzata, nelle vene scorre adrenalina. In secondo luogo, grazie a tutti gli amici che mi hanno cercata, ho apprezzato", scrive ancora su Twitter Emma.


Un testimone: “Il camion ci ha sfiorato ed è piombato sulla folla”

^E784F2D158679E0815E3F074545F12EFF89127CB9F780B16A3^pimgpsh_fullsize_distr

Un testimone, presente al mercatino di Natale di Berlino nel momento in cui il camion è piombato sulla folla inerme, ferendo decine di persone e uccidendone 9, ha dichiarato a Tonia Mastrobuoni: "Il camion è sfrecciato a pochi metri da me e dalla mia ragazza ed è entrato nel mercatino. In Inghilterra abbiamo barriere e protezioni attorno a questo tipo di manifestazioni, qui non ce ne sono. Ho parlato con persone in terra con arti rotti, ho visto un ragazzo con la faccia insanguinata. Non abbiamo potuto fare nulla per fermare il camion, ci avrebbe investito. Credo sia stato un atto deliberato, non un incidente: non ha nemmeno provato a frenare, per questo penso sia stato un attentato. Non ho visto polizia in quel momento".


Merkel: “Sgomenta per attentato. In lutto per i morti, speriamo per i feriti”

merkel

Angela Merkel, attraverso il suo portavoce Steffen Seibert, si è detta "sgomenta" per l'attentato al mercatino di Natale Berlino. "Siamo in lutto per i morti e ci auguriamo che i tanti feriti possano essere aiutati", ha scritto Seibert sul suo account Twitter.


Camion aveva targa polacca, forse rubato. Era carico di acciaio.

Il camion che si è schiantato sul mercato di Natale di Berlino ha targhe polacche, ed è di proprietà di un'azienda di trasporti di Danzica, che dice di aver perso il contatto con il mezzo attorno alle 16 di questo pomeriggio. Lo riferiscono i media tedeschi, citando l'ipotesi che sia stato rubato da presunti attentatori. Il proprietario dell'azienda, identificato solo come Ariel Z, è stato intervistato dall'emittente polacca Tvn24 e ha detto che il mezzo era guidato da suo cugino, che aveva intenzione di passare la serata a Berlino. Ha escluso che il suo parente, che guida camion da quindici anni, possa aver provocato lo schianto. Sembra che il mezzo fosse carico di acciaio.


Le prime testimonianze: “Ho sentito un forte scoppio, poi urla isteriche e sono scappata”

2016-12-19_2205

Giungono le prime testimonianze dal luogo dell'attentato, riportate dal Berlin Morgenpost. Una donna bionda avrebbe dichiarato al giornale tedesco: “C’è stato uno scoppio forte, poi qualcuno mi ha tirata per un braccio e ho sentito solo molte urla. Proprio accanto a me qualcuno è caduto a terra e io ho iniziato a correre”. Un uomo anziano, invece, ha spiegato: "Ho raggiunto facilmente la piazza, poi all'improvviso ho sentito questi colpi forti e urla isteriche".


Si cerca di capire se l’uomo arrestato è l’autista del camion.

Non è ancora chiaro se l'uomo arrestato è l'autista del camion. L'obiettivo principale degli inquirenti è ora quello di capire se si tratta di un "lupo solitario" o di, come afferma The Sun, di un membro dell'Isis (ipotesi quest'ultimo per adesso non confermata dalla Germania). La polizia tedesca, intanto, assicura che non ci sarebbero altri elementi di minaccia nella capitale tedesca. "La situazione è sotto controllo" ha detto il sindaco.

Si cerca di capire se l'uomo arrestato è l'autista del camion

Le immagini della strage.


Farnesina: “In corso verifiche per accertare presenza italiani”

"Si raccomanda ai connazionali di evitare la zona, tenersi informati sui media sugli sviluppi della situazione e seguire le indicazioni delle autorità locali", si legge in una nota della Farnesina.


Polizia: “Un passeggero del camion è morto, un sospetto arrestato nelle vicinanze”

^75B84A3056A1C20AD874CFD3EAD0177A74BB03F7374499C800^pimgpsh_fullsize_distr

La polizia di Berlino ha confermato che il "passeggero del camion che ha colpito la folla al mercatino di Natale è morto sul posto"; mentre un altro sospetto è stato arrestato nei pressi di Breitscheidplatz,
e in questo momento si sta verificando se sia o meno l'autista del camion.


Gentiloni: “Dolore per la strage di Berlino, vicinanza a Merkel e popolo tedesco”

"Dolore per la strage di Natale a Berlini, vicinanza ad Angela Merkel e a tutto il popolo tedesco". Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.


Media locali: “La polizia ha arrestato l’autista del camion”

Secondo l'agenzia Dpa, le forze dell'ordine avrebbero arrestato l'autista del camion poco lontano dal luogo dell'impatto. Notizia confermata dal portavoce della polizia. Un altro passeggero del mezzo, invece, sarebbe morto.


Cosa sono e dove si trovano i mercatini di natale di Breitscheidplatz.

Breitscheidtplatz, dove intorno alle 20 un camion ha seminato il terrore tra la folla dei regali natalizi, è una delle piazze principali di Berlino, nel quartiere di Charlottenburg. E' sicuramente un luogo simbolico, situato nei pressi della chiesa della memoria. Ospita oltre 100 bancarelle nella zona commerciale borghese, disposte tutt’intorno ad un maestoso albero di Natale illuminato, proprio di fronte alla chiesa. In questo periodo l'area è tutta addobbata a festa, tra Kurfürstendamm e Zoologischer Garten, e il mercatino offre artigianato fatti a mano, decorazioni natalizie, abbigliamento invernale, giocattoli per bambini e accessori realizzati con cura.

Cosa sono e dove si trovano i mercatini di natale di Breitscheidplatz

Media locali: “Un uomo in fuga verso est”

"Un criminale sarebbe in fuga". Lo scrive l'agenzia Dpa citando un "funzionario" di polizia, facendo riferimento al probabile attentato compiuto contro un mercatino di Natale a Berlino. L'agenzia riferisce di "diversi mezzi della polizia che si dirigono verso Mitte", il centro della ex-Berlino est.


Polizia di Berlino: “Possiamo confermare 9 morti e molti altri feriti”

"Possiamo confermare nove morti e molti altri feriti", ha twittato la polizia di Berlino dal suo account ufficiale.


Berlino, camion travolge la folla ai mercatini di Natale: le prime immagini.


Polizia: “Probabile attentato. Diversi morti, almeno 50 feriti”

Secondo la polizia tedesca potrebbe trattarsi di attentato. Il camion piombato sulla folla ai mercatini di Natale avrebbe provocato "diversi morti" e almeno cinquanta feriti.


Berlino, camion sulla folla in mercatino di Natale: almeno un morto.

in foto: Berlino, camion su mercatino di Natale: 9 morti, 50 feriti.

Un camion è piombato a velocità sulla folla vicino a un mercatino di Natale a Berlino, a Breitscheidplatz, nella parte occidentale della città. Secondo la polizia tedesca ci sarebbe almeno un morto e diversi feriti. Il fatto è accaduto intorno alle 20 di questa sera. Non è ancora chiaro se si tratti di un incidente. La polizia sospetta si tratti di attentato.