Federico Perna morto in carcere: le foto dell'autopsia

Federico Perna morto in carcere a Napoli

Federico Perna era un giovane di 34 anni malato e con problemi di tossicodipendenza. È morto nel carcere di Poggioreale a Napoli l’8 novembre del 2013. Ma delle ultime ore della sua vita si sa poco. Sua madre ha raccontato a Fanpage.it l’inferno vissuto da suo figlio.

Federico Perna aveva problemi di salute

Il 34enne morto in carcere aveva problemi di tossicodipendenza, cirrosi epatica ed epatite C.

Il racconto della madre Nobila Scafuro

Sua madre ha raccontato ai microfoni di Fanpage.it l’inferno vissuto dal giovane in carcere. Un uomo che dalla galera le diceva: “Mamma, qui mi stanno uccidendo”.

Costretto in cella con altre 11 persone

Federico stava male, aveva bisogno di un trapianto di fegato e di un ricovero in una struttura protetta, ma invece è rimasto in cella fino alla fine.

Aperta una inchiesta sulla sua morte

Sulla morte in carcere di Federico Perna è stata aperta un’inchiesta. L’ipotesi di reato è omicidio colposo.

Non si sa dove Federico sia morto

Di Federico Perna non si conoscono le ultime ore della sua vita, non si sa nemmeno dove sia morto. Ufficialmente il decesso è stato causato da un arresto cardiocircolatorio.

Le poche notizie fornite a sua madre

“Prima mi hanno detto in carcere, poi in ambulanza perché non c'era il defibrillatore, poi ancora mi hanno detto che è morto prima di essere caricato sull'autoambulanza. All'inizio non riuscivo a capire nemmeno in quale obitorio fosse”, così sua madre.

La madre di Federico ha parlato dell' autopsia

La donna ha descritto a Fanpage.it una parte della vita di suo figlio, rinchiuso in diversi penitenziari. “Trattato come un numero – dice sua madre – peggio di un animale”.

Quel che è emerso dall' autopsia

L’avvocato Camillo Autieri, che assiste la signora Scafuro, ha parlato dell’aspetto più grave emerso dall’esame autoptico: l’abbandono e la trascuratezza nelle quali è stato lasciato il detenuto, trascuratezza che ha portato al decesso.

Federico Perna picchiato in carcere?

Il dubbio più lacerante per sua madre è proprio questo. “Non ha ucciso nessuno – si sfoga la donna -. Ha fatto degli errori e voleva scontare la sua pena, sì, ma loro gli hanno fatto pagare la pena umana”.

Sua madre si chiede perché suo figlio non sia stato curato

“Perché in carcere l’hanno portato alla morte? Perché Federico non è stato curato?”, sono le domande di una madre che dice che da oltre tre anni l’uomo chiedeva aiuto.

Più volte aveva chiesto di essere trasferito per ricevere cure adeguate

Dal carcere di Viterbo Federico scriveva a sua madre: “Qui c’è il dirigente che vuole farmi ricoverare per farmi prendere l’incompatibilità carceraria, ci sono le cartelle di aggravamento. Mamma, mi stanno uccidendo, portami a casa”.

La madre di Federico denuncia lo scempio delle carceri

Parla usando queste parole la mamma di Federico, che ora grida il suo dolore chiedendo risposte alle istituzioni.

Federico Perna è la 139esima persona morta in cella dall'inizio del 2013

Sua madre ora non può che chiedere la verità sulla morte del figlio.
fotostorie
STORIE DEL GIORNO